Gian Carlo Minardi lascia il Faenza Calcio dopo quasi 30 anni

Dopo quasi trent’anni Gian Carlo Minardi esce dal Faenza Calcio. Il presidente del club manfredo, notissima personalità del mondo dei motori (attuale numero uno di Formula Imola, la società che gestisce l’autodromo internazionale “Enzo e Dino Ferrari” e presidente della Commissione monoposto della Federazione Internazionale dell’Automobile), ha infatti ceduto le quote di sua proprietà a una nuova compagine societaria composta dai rappresentanti dell’attuale gestione operativa del Faenza calcio e della Virtus Faenza.

Gian Andrea Missiroli è stato nominato amministratore unico del club biancoazzurro del Faenza. Con il perfezionamento dell’operazione, si aprono nuove prospettive per lo sport del calcio in città.

Gian Andrea Missiroli

L’iniziativa, grazie alla sinergia che ne è alla base, dà vita a un sodalizio che potrà contare, in forma aggregata, su un settore giovanile forte di circa 900 ragazzi, di importante impatto formativo e sociale.

E’ significativo che l’azione si realizzi nel 2022, data che coincide con i 110 anni dalla nascita ufficiale del gioco del calcio a Faenza, nel 1912.

Da parte di tutti i soci del rinnovato Faenza calcio – afferma l’amministratore unico Gian Andrea Missiroli- va un grande ringraziamento a Gian Carlo Minardi che con la sua attività appassionata ha portato i colori biancoazzurri ai massimi livelli raggiunti nel calcio professionistico della C2. Alcuni giocatori passati da qui hanno fatto una carriera sportiva di rilievo. L’obiettivo della collaborazione stretta fra Faenza e Virtus è di rafforzare i rispettivi settori giovanili per arrivare ad avere una squadra in categorie superiori composta da giocatori nati e cresciuti in questa città”.

Per il Faenza calcio è quindi più che mai evidente l’esigenza di poter contare su strutture, campo per gare e allenamenti, adeguate alle nuove prospettive.

L’auspicio è che venga quindi risolta l’annosa questione per cui il Faenza calcio è in pratica l’unica società sportiva manfreda a non poter disporre di un impianto in convenzione diretta con il Comune.

Dopo la conclusione dei campionati, e quindi a fine maggio, saranno resi noti ulteriori dettagli sui programmi della nuova compagine societaria del Faenza calcio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui