Ghezzi protagonista alla giornata finale del Bellaria Film Fest

Giornata conclusiva per la 40a edizione del Bellaria Film Festival che si apre con le letture e la presentazione del libro di Enrico Ghezzi “L’acquario di quello che manca” (La nave di Teseo). Ghezzi è arrivato già ieri a Bellaria, ospite del festival che ha diretto per 14 edizioni, a partire dalle prime con Morando Morandini e Gianni Volpi. Le letture del libro (ore 10.30 e 15.30 Salottino BFF davanti alla Biblioteca Comunale) saranno orchestrate da Aura Ghezzi, con gli attori Lucia Mascino e Lino Musella, ai quali si aggiungono le voci dei giovani attori della compagnia teatrale Socìetas Raffaello Sanzio, Francesco Dell’Accio, Maddalena Guidi e Pier Paolo Zimmermann.

Per gli eventi speciali è invece attesa la proiezione de “La moda del liscio” di Alessandra Stefani, un docufilm girato tra Emilia-Romagna e Marche, e realizzato anche con il sostegno del Fondo Audiovisivo dell’Emilia-Romagna (ore 18 al Cinema Smeraldo, replica alle 20). «Questo film ci mostra un lato inaspettato, divertente, allo stesso tempo malinconico, delle persone che stanno portando avanti questa tradizione» nelle parole della direttrice del Bellaria Film Festival, Daniela Persico. La regista si affida al cantante Giacomo Gherardelli per raccontare l’ultimo giorno di gloria di un interprete d’antan della moda del liscio.

Due i film della giornata che concorrono al premio Gabbiano (dalle 16,30 cinema Smeraldo). La regista Maria Cristina Giménez Cavallo presenterà il suo cortometraggio “La grande quercia”, frutto di una coraggiosa sfida tecnica e concettuale: ribaltare il punto di vista antropocentrico della narrazione cinematografica. “Il posto sospeso” di Manuel Zani racconta invece la vita dei pochi abitanti di Ville Montetif, che si intreccia ad abitudini e mestieri antichi.

Tutti i film del Premio Gabbiano sono disponibili in streaming su MYmovies ONE.

Ad incorniciare la cerimonia di premiazione (20.30 cinema Astra) saranno invece due film provenienti dal panorama internazionale: alle 17.30 al cinema Astra “Memoria” del regista thailandese Palma d’oro e due Premi della giuria al Festival di Cannes Apichatpong Weerasethakul, mentre “I tuttofare” della regista catalana Neus Ballùs chiuderà la programmazione. A seguire la cerimonia di premiazione dei film dei concorsi Gabbiano e Casa Rossa. “I tuttofare”, che uscirà il 9 giugno nelle sale italiane, è una commedia che smonta luoghi comuni, pregiudizi, stereotipizzazioni, offrendo un nuovo esempio di mascolinità capace di anteporre dialogo e gentilezza. La regista sarà presente in sala per il film.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui