Gerry Scotti: «Il porto di Cattolica è romanticismo puro»

«Il porto di Cattolica, romanticismo puro». Per la promozione turistica di una località ci sono le fiere, gli eventi, le collaborazioni con altre realtà. E poi ci sono gli “assist a costo zero”, come quello arrivato qualche giorno fa dal re dei quiz show, il famoso presentatore televisivo Gerry Scotti, che nel suo seguito programma pre-serale Caduta Libera ha parlato, e molto bene, della Regina.
Tutto è nato da una concorrente che ha accennato di essere appena tornata dalle vacanze trascorse a Cattolica. «Sono appena stato anche io a Cattolica, forse mi ha confuso con una boa galleggiante» ha detto scherzosamente Gerry, con la solita ironia legata alla stazza e all’amore per il buon cibo.
«Sono stato sul porto di Cattolica che non visitavo più da anni – ha continuato Scotti, davanti a milioni di telespettatori –. Ero nella zona del porto dove ci sono i pescherecci, è un luogo romanticissimo, era il tramonto». Poi il “promo” anche per un’attività commerciale: «Ho cenato in quel locale in fondo al porto, il Gente di Mare».
Tra poco sarà tempo di bilanci per la stagione estiva di Cattolica, che punta comunque a fare il pieno nella coda estiva con il Motomondiale di Misano.
Un’estate contrassegnata anche dai fedelissimi di Cattolica, accolti a Palazzo Mancini con frequenza sostenuta. L’assessora al Turismo Nicoletta Olivieri nei giorni scorsi ha incontrato Liliana Marelli e suo figlio Andrea che arrivano da Monza. Da 20 anni stesso alloggio, l’Hotel Ambasciatori, e stesso stabilimento balneare, Alta Marea. La signora Liliana impiegata in un ufficio notarile, e Andrea receptionist. Hanno ribadito all’assessora Olivieri il loro profondo amore per Cattolica e raccontato l’incontro del tutto casuale con i gestori dell’hotel, la famiglia Tombari, quando vi entrarono venti anni addietro chiedendo una camera libera. Nei giorni precedenti un altro riconoscimento presso l’hotel President gestito da dalle famiglie Cecchini e Selva. Tra l’altro Maurizio Cecchini, in passato, era stato a capo dell’Associazione albergatori cattolichina.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui