Gemma Donati, la moglie dimenticata di Dante

Oggi alle 15.30 a Casa Artusi si terrà l’incontro con la scrittrice Marina Marazza e la professoressa Giovanna Frosini, primo appuntamento delle Domeniche delle Mariette dopo un anno di stop imposto dalla pandemia.

Protagonista una gran donna rimasta per troppo tempo nell’ombra: Gemma Donati, moglie di Dante Alighieri. Si intitola appunto “La moglie di Dante” il romanzo che la scrittrice Marina Marazza presenterà al pubblico forlimpopolese. Con grande attenzione per la ricostruzione storica e abilità narrativa, Marazza ci racconta la vita e il carattere vitalissimo di Gemma (a cui Dante non ha dedicato nemmeno una riga), restituendoci la figura di una donna straordinaria, degna di stare a fianco del suo “sommo” consorte e di entrare nella schiera delle grandi eroine del passato. A introdurre l’autrice e a dialogare con lei ci sarà Giovanna Frosini, docente dell’Università per stranieri di Siena, accademica della Crusca e componente del comitato scientifico di Casa Artusi.

Marina Marazza, storica di formazione, ha una vastissima esperienza in campo editoriale. Dal 2013 si dedica interamente alla scrittura, soprattutto come autrice di non fiction novel e giornalista specializzata in divulgazione storica, società e costume. Molte delle sue opere sono dedicate a indimenticabili figure femminili, dalla madre di Leonardo da Vinci alla monaca di Monza, fino alla protagonista di “Io sono la strega”, finalista al Premio Bancarella 2021.

L’incontro si concluderà in dolcezza, con la distribuzione a tutti i partecipanti di scroccadenti (o, per dirla con Dante, cantucci). Nella chiesa dei Servi potrà essere ammirata l’opera “Dante 2021” di Alessandro Turroni. Libero con green pass.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui