Gatteo, morto l’imprenditore Mario Gardini. Guidava impero dei mobili

Gatteo, morto l'imprenditore Mario Gardini. Guidava impero dei mobili

GATTEO. Era un pioniere dell’arredamento. Mario Gardini, imprenditore 84enne, si è spento nella notte. Per 53 anni è stato la guida del mobilificio “Gardini per arredare” che ha fatto la storia di questa parte di Romagna. Tante le persone e le famiglie che lo conoscevano e hanno avuto modo di apprezzare la persona e il suo mobilificio che oltre alla sede di Gatteo ha filiali a Cesena, Longiano e Ravenna.

Gatteo, morto l'imprenditore Mario Gardini. Guidava impero dei mobili
L’imprenditore Mario Gardini

La storia dell’imprenditore
Mario Gardini, classe 1935, terzo di 5 figli, era nato a Roncofreddo, da genitori originari di Sogliano, che lavoravano i campi e poi un piccolo podere a Gatteo. Anche Mario in gioventù ha fatto il contadino, poi il falegname e il camionista. Dopo il servizio di leva infatti aveva preso la patente e divenne l’autista tuttofare di una segheria, quindi andò alle dipendenze di una famiglia di mobilieri. Maturata la preziosa esperienza nel settore, decise di mettersi in proprio e nel 1966 fondò l’attività che oggi prosegue con i figli Marco e Italia. La moglie Maria Antonelli si era spenta qualche anno fa. Ma Mario era rimasto la persona solare e positiva di sempre.

Un libro lo racconta
Il merito di Mario Gardini è stato quello di un imprenditore che con pochi mezzi, ma tanta creatività e impegno, mettendosi in gioco e pensando in grande ha creato dal nulla un’azienda poi diventata leader. Per questo era stato nominato anche cavaliere al merito della Repubblica. Tre anni fa, in occasione del mezzo secolo di storia del mobilificio e dei suoi 80 anni, ha affidato a un libro la propria storia. Alla presentazione del volume “Io, Mario Gardini” (Itaca edizioni) scritto da Eugenio Dal Pane, erano presenti tanti amici e ben 5 amministrazioni comunali, con i primi cittadini di Gatteo, Gambettola, Longiano, Roncofreddo e Savignano.

Una morte improvvisa
La morte è arrivata improvvisa e inaspettata. Sabato Mario Gardini è stato tutto il giorno al mobilificio, poi alla sera è andato a cena con amici. Nella notte un malore l’ha colpo nella sua casa di Gatteo. Il figlio Marco, seppur affranto dal dolore, ha voluto farlo sapere a tutti gli amici e conoscenti postando sul proprio profilo: «Mio babbo oggi è mancato. Ciao Babbo, mancherai a tutti moltissimo».

Il funerale
Oltre a Marco lascia l’altra figlia Italia, la nuora Monica, il genero Christian, i nipoti Giammarco, Mila, Eleonora, Matteo e Isabella, altri parenti e moltissime persone che lo stimavano. La salma sarà a disposizione per le visite, dalle 16,30 di oggi pomeriggio e domani mattina dalle 8, alla camera mortuaria dell’ospedale Bufalini di Cesena. Stasera, alle 19,30, recita del rosario alla chiesa San Lorenzo di Gatteo. I funerali si svolgeranno domani pomeriggio, alle 14,30, nella stessa chiesa. La salma sarà infine tumulata nel locale cimitero. In seguito al lutto oggi e domani tutti i negozi del gruppo resteranno chiusi.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *