Gatteo, le mascherine distribuite ora: “Servono ancora”

Il Comune di Gatteo sta distribuendo in questi giorni le mascherine alle famiglie del suo territorio comunale. Sono quelle “usa e getta” messe a disposizione a suo tempo dalla Regione con l’aggiunta di una lavabile consegnata a nome del Comune.

L’annuncio è stato dato dal sindaco Gianluca Vincenzi: «abbiamo iniziato un nuovo ciclo di distribuzione di mascherine porta a porta, pertanto troverete nella buchetta delle lettere una busta trasparente con il logo del Comune; al suo interno ci sono 3 mascherine chirurgiche fornite dalla Regione/Protezione Civile con il relativo foglio illustrativo e 1 mascherina lavabile fornita dal Comune e quindi riutilizzabile con la relativa certificazione. Abbiamo deciso di fare un’ulteriore distribuzione perché è ancora necessario mantenere alta la guardia per prevenire un ritorno dell’epidemia da Coronavirus, che tanti danni e lutti ha portato. Desidero, quindi, richiamare l’attenzione di tutti al rigoroso rispetto delle poche e semplici regole che possono permetterci di vivere in sicurezza e di non dover subire altre chiusure o restrizioni: indossate sempre la mascherina al chiuso e anche all’aperto quando non sia possibile mantenere il distanziamento sociale, mantenete un distanziamento di almeno 1 metro rispetto alle altre persone, lavate/igienizzate spesso le mani. Desidero ringraziare di cuore i volontari della Pubblica Assistenza Croce Verde-Distretto di Gambettola che con la loro preziosa attività hanno contribuito in modo fondamentale a questa importante iniziativa. Sono un esempio, per tutti, di elevato senso civico e dedizione alla propria comunità». La distribuzione è avvenuta a Fiumicino e in parte a Gatteo e Sant’Angelo. Gatteo Mare e le zone non ancora coperte dell’entroterra riceveranno le mascherine entro pochi giorni.

Per chi pone il dubbio che forse era meglio distribuirle a maggio come ha fatto la stragrande maggioranza dei Comune e che adesso sia un po’ tardi, il primo cittadino risponde: «Presto certo non è – commenta il sindaco Gianluca Vincenzi – ma è una risposta a una emergenza che dura ancora e che non bisogna sottovalutare. L’ho spiegato anche nel mio messaggio: le mascherine servono per evitare contagi e sono ancora obbligatorie nei luoghi chiusi e dove non può essere garantito il distanziamento sociale. E invece negli ultimi tempi ne stiamo vedendo di tutti i colori, ma l’emergenza non è finita».

Il motivo per cui si è aspettato è che «non ci convinceva e ci sembrava un po’ poco – dice Vincenzi – distribuire solo quelle della Regione e ne volevamo aggiungere una lavabile da parte del Comune». Il territorio di Gatteo conta circa 3.600 nuclei familiari e nel pacchetto in fase di consegna ci sono 3 mascherine “regionali” e 1 “comunale. Queste ultime sono state acquistate da “Franca scampoli” a San Mauro Pascoli e imbustate e chiuse con l’adesivo del Comune sono costate 1,70 euro l’una, per un totale di poco più di 6mila euro.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui