Gatteo, incontro con la regione per la sicurezza idraulica

Messa in sicurezza della foce del Rubicone a Gatteo Mare e del Rigossa a Sant’Angelo, incontro con l’assessora regionale Priolo della giunta Pari appena nominata.

Da tempo a Gatteo Mare c’è un doppio problema legato all’insabbiamento della foce. Questo tema riguarda la tenuta idrogeologica, la messa in sicurezza della frazione e anche una concessione legata all’attività locale di rimessaggio imbarcazioni. «Già in passato sono state alzate le scogliere – informa il neo vicesindaco Deniel Casadei, riconfermato per le deleghe a lavori pubblici, ambiente e protezione civile – Opere eseguite per la sicurezza idraulica di Gatteo Mare e anche per la difesa dell’attività locale di rimessaggio barche. Ma non solo. Abbiamo sul tavolo il tema della grande condotta di Eni che attraversa il Rubicone per poi mettere in contatto le piattaforme marine. Ci ha fatto molto piacere avere l’assessora regionale Priolo che è venuta di persona per questo primo incontro a cui seguiranno gli appuntamenti con i tecnici».

Prosegue invece l’investimento complessivo da 1 milione e 250mila euro in quattro differenti stralci per la frazione di Sant’Angelo. «Dopo varie opere e prima di completare il terzo e quarto stralcio – rivela Casadei – stiamo ragionando con gli enti anche per un eventuale rialzo del ponte sul Rigossa per evitare future strozzature. Bene i muretti e bene i dispositivi di allarme, ma vorremmo capire dai tecnici se per avere la copertura totale dal rischio esondazioni è possibile rifare più alto il ponte».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui