Gambettola, tre mamme salvano il bar parrocchiale

Tre mamme e catechiste prendono in mano la gestione del Circolo parrocchiale “Casa del ragazzo”. In questi giorni la precedente gestione dell’esercizio posto in via Ravaldini, dietro la chiesa di Sant’Egidio, ha lasciato e si rischiava la chiusura per chissà per quanto tempo. Invece tre mamme volenterose, tutte sposate e con due figli, hanno rimesso a nuovo il circolo parrocchiale, con l’aiuto dei mariti, che hanno collaborato come elettricisti, frigoriferisti e idraulici.

Oggi il locale riapre dalle ore 12 e poi sarà attivo (tranne il lunedì, giorno di chiusura) in orari che saranno stabiliti in corso d’opera. Una delle mamme è una ex commessa alla Conad, le altre due lavorano e manterranno anche l’occupazione attuale (una è dipendente dell’ospedale Bufalini, l’altra è impiegata nell’azienda di famiglia). Sono Annalisa Tani, Antonella Ricci e Rosa Zazzaro. Risiedono tutte a Gambettola e frequentano da anni, la parrocchia, impegnate nei corsi di catechismo e nei centri estivi. Ora sono animate di tante buone intenzioni per fare diventare il circolo parrocchiale un luogo d’incontro di tutta la comunità: «Siamo spinte dal desiderio di offrire un’alternativa alle famiglie, ai giovani, agli anziani, in pieno spirito cristiano di servizio alla collettività, per favorire l’aggregazione sociale. Manterremo la tradizione della serata di burraco il giovedì e organizzeremo altre varie iniziative per coinvolgere i giovani, gli anziani e le famiglie in genere».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui