Gambettola, il Carnevale pronto a tornare dal vivo

Dopo due anni di stop a Gambettola quest’anno i “Corsi mascherati di primavera” torneranno nelle date canoniche. Il presidente dell’associazione “Gambettola eventi” conferma l’intenzione di far rivivere alla città le emozioni carnevalesche che mancano oramai dal 2019.

Il modello Gambettola quest’anno farà tendenza: il carnevale anziché a febbraio quest’anno in gran parte della Penisola si farà a Pasqua, come Gambettola sta facendo da vari decenni. A lanciare l’insolita proposta sono varie persone sul sito dei “Carnevali d’Italia”, dove è in corso un dibattito con molti interventi. Vari carnevali nazionali tra i più importanti stanno infatti pensando di rinviare le loro manifestazioni, scegliendo il periodo primaverile o addirittura l’estate.

Anche in provincia di Forlì Cesena il tema delle manifestazioni pubbliche è all’attenzione. Ieri mattina si è svolta una sessione del Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica, alla quale hanno partecipato i sindaci di Forlì e di Cesena, l’assessore alla sicurezza di Cesenatico e altri. A seguito di quanto già recepito nella direttiva prefettizia del 12 novembre scorso in materia di manifestazioni pubbliche, i presenti hanno ribadito l’esigenza che le manifestazioni pubbliche fino al termine dello stato di emergenza (31 marzo prossimo) non abbiano luogo.

A Gambettola il problema dello slittamento al momento non si pone, visto che il carnevale ultracentenario, dal dopoguerra in poi, si tiene nell’immediato periodo post pasquale (quest’anno il Lunedì dell’Angelo cade il 18 aprile e la domenica dopo è il 24) quando tutti auspicano che la pandemia sia in una fase di dissolvimento. Dopo due anni di stop, sarebbe quindi giunta finalmente la rinascita. Nel 2020 fu impossibile fare qualcosa e l’anno scorso il carnevale, alla sua 136ª edizione, s’è svolto in modalità streaming, con collegamento sia su facebook sia su youtube.

«Se anche il carnevale di Viareggio e altri dovessero spostare i loro carnevali nel nostro stesso periodo – afferma il presidente della “Gambettola eventi”, Davide Ricci – non ci cambieranno la vita. Noi pensiamo di fare regolarmente il nostro bel carnevale. I grandi carri allegorici sono già mezzo pronti nei capannoni e qualche carrista si è recato anche a fare ritocchi in questi giorni. L’idea è quindi quella di fare le sfilate in presenza. Sarebbe strano se la pandemia non dovesse affievolirsi come tutti prevedono. Per il momento noi siamo per fare il carnevale di primavera e portare un poco di allegria di cui tutti abbiamo un gran bisogno».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui