Galliano, Mercelli e i Solisti Aquilani a Imola per Erf

Galliano, Mercelli e i Solisti Aquilani a Imola per Erf

IMOLA. La fisarmonica forse numero uno al mondo e i suoi amici. È la proposta odierna dell’Emilia Romagna festival che alle 21.30 porta alla Rocca Sforzesca di Imola Richard Galliano & Friends, un concerto straordinario che vede sul palco, insieme al virtuoso della fisarmonica e del bandoneon, Massimo Mercelli al flauto e il quintetto de I Solisti Aquilani.
Trascinato dall’entusiasmante fisarmonica di Galliano, qui in veste di compositore e solista, il pubblico sarà portato attraverso epoche lontane, affascinato dalla musica senza tempo di Vivaldi e Bach in dialogo con la musica del presente. È “Contrafactus” (2000) per flauto e archi di Giovanni Sollima ad aprire la serata, coi suoi tre movimenti: lento, ritmico, moderato. Il titolo si riferisce alla prassi medioevale della contraffazione e il brano, basato su un frammento della venticinquesima variazione delle Goldberg di Bach, trae ispirazione dalla lettura del geniale saggio “Gödel, Escher, Bach: un’eterna ghirlanda brillante” (Adelphi) del filosofo Douglas Hofstadter.
Si passa poi al barocco autentico con il Concerto in la minore per violino e archi di Bach trascritto per fisarmonica: qui lo strumento di Galliano si presenterà in veste concertante, rivaleggiando cioè in bravura con gli altri interpreti.
In programma anche “Jade” per flauto, fisarmonica e archi, scritto da Galliano su commissione Erf e dedicato – come “Contrafactus” – a Massimo Mercelli. Scritto pensando alla volubilità del flauto, il concerto è modellato sul virtuosismo e sul suono affascinante del suo primo interprete e dedicatario.
A seguire un altro brano del maestro francese, il suggestivo “Opale” per fisarmonica e orchestra d’archi e subito dopo il celebre concerto “L’estate” per violino e archi di Vivaldi. Chiude la serata un grande classico, il malinconico “Oblivion” di Astor Piazzolla – vincitore di un Grammy Award nel 1993 – nella sua declinazione per fisarmonica e archi.
Galliano è uno dei più grandi ed eclettici fisarmonicisti di tutti i tempi, capace di spaziare in ogni genere musicale. Mercelli, flautista magistrale, è direttore artistico dell’Emilia Romagna festival. I Solisti Aquilani sono una formazione nata nel 1968 sotto la guida di Vittorio Antonellini.
Ingresso 10-15 euro

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *