Per l’Omc a Ravenna 634 espositori da 33 Paesi del Mondo

RAVENNA. La mattinata di Omc si è aperta alle 9 con il taglio del nastro da parte del sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, che assieme al sindaco di Ravenna Michele De Pascale, al chairman della conferenza Michele Titone e al presidente di Omc stessa, Renzo Righini ha preso parte ai lavori di apertura. Il membro del governo non ha sciolto le riserve sullo sblocco delle prospezioni di estrazione di idrocarburi che – secondo il dl Semplificazione voluto dall’esecutivo – dovrebbero fermarsi per 18 mesi. “Ho incontrato ieri gli operatori e oggi i sindacati, riporterò nei tavoli decisionali il loro appello”, ha detto il sottosegretario di Palazzo Chigi. “Ringrazio di cuore il sottosegretario Giorgetti per essere qui con noi oggi – ha fatto eco il primo cittadino -.  Tutto il supporto tecnico e scientifico che questa comunità potrà offrire al Governo dell’Italia per prendere una strada diversa rispetto alle politiche sulle attività estrattive sarà messo da noi a disposizione. In Romagna siamo soliti apprezzare quasi di più chi sa correggersi rispetto a chi non sbaglia mai”.

La kermesse si concluderà venerdì e vede presenti 634 espositori da 33 paesi del mondo e attrarrà nel Ravennate per la tre giorni fieristica circa 20mila partecipanti. (an.ta.)

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui