Galeata, nuovi buoni spesa dal Comune

Il Comune proprio in questi giorni sta erogando i buoni alimentari per le famiglie che versano in condizioni di difficoltà economica, anche a seguito del protrarsi dell’emergenza sanitaria. In particolare per il Comune di Galeata si tratta della terza tranche e le risorse a disposizione per il sostegno di alcuni nuclei familiari questa volta ammontano a circa 30mila euro, contributi che provengono dal fondo Covid istituito dal Governo.

«Sono state accolte 62 domande pervenute tramite bando, ad eccezione di 6 in quanto non ammissibili per mancanza di requisiti – spiega la sindaca Elisa Deo –. Anche questa volta, alla luce della fase che stiamo vivendo, abbiamo costruito un bando che tenesse conto di alcuni criteri. Oltre al tetto dell’Isee, infatti, l’intento è stato quello di mettere a punto requisiti che tenevano conto dell’effettivo bisogno delle famiglie del nostro territorio per garantire una certa equità nella distribuzione dei buoni alimentari».

Nello specifico, con questa tranche di risorse pari a 30mila euro, vengono emessi buoni spesa del valore di minimo 80 euro fino ad un massimo di 589 euro. Delle 68 domande pervenute, solo 6 sono state rifiutate dal momento che non venivano rispettate i requisiti richiesti. Sono 5 le attività commerciali di Galeata convenzionate per l’utilizzo dei buoni spesa. Si tratta del Conad Valentini, dell’Eurospin, della macelleria Martini e del forno Samorani. A questi esercizi si aggiunge anche la farmacia Chiadini.


Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui