Gabicce, nudisti multati a Vallugola

Nudisti in spiaggia multati per atti contrari alla pubblica decenza. È accaduto in zona Vallugola ad opera dei carabinieri della stazione di Gabicce insieme ai marinai dell’ufficio marittimo locale. Sono state sorprese cinque persone, due delle quali non hanno fatto in tempo neppure a coprirsi con un asciugamano. La zona è sottoposta a divieto di transito e sosta con ordinanza del 1997 emessa dalla capitaneria di porto. A tutti è stata contestata la violazione amministrativa con tanto di sanzione prevista dal Codice della navigazione: 300 euro di multa ciascuno. I due nudisti sono stati multati anche per atti contrari alla pubblica decenza: la tintarella integrale gli costa tremila euro a testa.

Commenti

  1. Sono convinto che i due che sarebbero stati sorpresi a prendere la tintarella integrale non siano stati sanzionati per questo fatto di 3444 euro ma che al massimo la forza pubblica abbia verbalizzato una presunta violazione dell’art. 726 del c.p. (atti contrari alla pubblica decenza) da far pervenire poi al Prefetto per una sua decisione a cui si può far ricorso.
    Se il posto è noto per la presenza dei nudisti la magistratura da decenni assolve chi sta semplicemente in nudità integrale ed inoltre sono convinto che si potrebbe far valere la tesi che l’art 726 punisce gli “atti indecenti “ e non il semplice “ stato”: se poi il nudista camminava. camminare non è un un “atto indecente”.
    Inoltre mi pare che oggi, non esista più un “comune senso del pudore” ma “un senso del pudore personale” come pure è stato ribadito lo scorso 08 novembre 2018 nella trasmissione “Quante storie” condotta da Corrado Auges su Rai 3 prendendo spunto da un saggio della professoressa e giornalista Marta Boneschi.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui