Tentano un furto di gasolio a Ravenna: il ladro scappa, preso il palo

Tentano un furto di gasolio a Ravenna: il ladro scappa, preso il palo

RAVENNA. L’autore materiale del tentato furto è riuscito a dileguarsi nel buio, fuggendo a piedi tra i campi, ma il “palo” – che lo stava aspettando in macchina per scappare con la refurtiva – è invece stato bloccato e messo agli arresti con l’accusa di tentato furto aggravato.


E’ finito così (domenica sera) il tentativo di sottrarre del carburante dal serbatoio di un camion, parcheggiato nel piazzale di una ditta ravennate di autotrasporti. Un colpo che avrebbe potuto fruttare diversi quattrini, oltre a un danno considerevole per l’imprenditore, dato che dentro i mezzi pesanti sono stivati centinaia di litri di benzina.
Purtroppo per i due malviventi, però, il titolare dell’azienda, insieme a un suo dipendente, si era accorto di alcuni strani movimenti attorno a uno dei suoi camion. Così, a bordo della sua auto, aveva deciso di andare a controllare, riuscendo a illuminare con i fari della macchina quel ladro intento a rubare il carburante.
Alla vista della macchina il malvivente si è dato alla fuga, lanciando per aria la tanica vuota che avrebbe voluto riempire e dirigendosi verso la macchina del palo che lo stava aspettando.

Vistosi in trappola, però, il ladro ha deciso di darsela a gambe per i campi, mentre il complice è partito nel tentativo di immettersi sulla Romea Nord. Il titolare dell’azienda, che nel frattempo aveva richiesto l’intervento della polizia, è però riuscito a bloccare la macchina, impedendo la fuga dell’uomo, un 34enne di origine rumena senza fissa dimora a Ravenna.
Una volta giunti sul posto, gli agenti hanno arrestato lo straniero e si sono messi alla ricerca dell’altro ladro, non riuscendo però a trovarlo. Dalla perquisizione dell’auto, il 34enne è stato trovato in possesso di un coltello con lama da 25 centimetri e un palanchino. Inoltre dai controlli è emerso che l’uomo sarebbe già noto alla polizia per precedenti denunce, tra cui una relativo sempre a un furto di carburante avvenuto nel 2017. Il 34enne è stato arresto con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso con persona ancora ignota.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *