Fuga e incidente a Cesena: crescono le accuse per l’arrestato

Dovrà attendere il futuro giudizio sull’episodio di ieri con obbligo quotidiano di firma nella provincia dove risiede: Asti.

È stato convalidato ieri davanti al Gip in tribunale a Forlì l’arresto di E.F.B, 43 anni: l’uomo fermato dalla polizia con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale dopo un inseguimento con fuga per la città, conclusosi con un incidente all’inizio di via San Mauro.

Il suo difensore, l’avvocato Davide Gatti di Asti, ha chiesto infatti termini a difesa prima dell’esecuzione del rito direttissimo. Il motivo è legato alla richiesta, avanzata questa dalla procura, di riunire in un unico fascicolo tutte le accuse a suo carico anche quelle per cui è stato denunciato in stato di libertà.

Si va dalla guida pericolosa, al possesso di arnesi da scasso trovati dentro la Seat incidentata fino alla sostituzione delle targhe dell’autovettura. Che era stata fatta, secondo la polizia, per depistare le indagini in caso il veicolo venisse in qualche maniera ripreso da telecamere di sicurezza.

Gli uomini del Commissariato di polizia, della Squadra Mobile di Forlì e del Posto estivo di polizia di Cesenatico stavano indagando da giorni su una vettura con due persone a bordo. Dedita a furti e a truffe ai danni delle persone anziane sorprese in casa da sole e raggirate facendosi passare per tecnici “del gas”. Gli agenti, dopo alcuni colpi assestati nei giorni scorsi, hanno agganciato l’auto ricercata in zona centro. Ed è scattato un lungo inseguimento a folle velocità nel traffico. Conclusosi in via San Mauro quando l’auto ha sbattuto e ha dovuto arrestare la sua corsa.

Due le persone a bordo: una è scappata in direzione del parco Per Fabio facendo perdere le proprie tracce. Una Volante ha invece bloccatoE.F.B. mentre cerava di guadagnare la fuga a piedi in zona Ponte Nuovo. Una breve colluttazione e poi il fermo. Dopo una notte in cella di sicurezza la convalida delle manette di ieri mattina. La richiesta di evadere anche le accuse di possesso di arnesi da scasso (che erano nell’auto) e per la guida di una vettura con targa modificata, entrerà in aula all’inizio del prossimo mese di ottobre.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui