Francesco Baracca secondo Mauro Antonellini

E’ in uscita il nuovo libro che cerca di far luce sulla morte del grande aviatore romagnolo: “Francesco Baracca, morte di un eroe” – Tipografia Faentina Editrice. Attraverso la ricostruzione degli eventi, l’autore Mauro Antonellini, formula la sua ipotesi sulla dinamica della morte del grande aviatore romagnolo. Una ricostruzione diversa da quelle formulate fino ad oggi, che non pretende di essere la verità, ma che, seria e documentata, cerca di fare luce sul mistero della morte di Francesco Baracca. Un mistero che permane, ma forse diviene un po’ meno misterioso.

Francesco Baracca, il primo pilota da caccia in Italia, campioneindiscusso di abilità e di coraggio, Medaglia d’Oro al valor militare, èsicuramente uno dei grandi eroi della Prima Guerra Mondiale. E la sua memoriasuscita ancora molto interesse. Temprato in 63 combattimenti, affermò quellevirtù italiane di slancio e di audacia combattendo contro l’aviazioneaustro-tedesca, abbattendo trenta velivoli nemici.Ma dietro questa narrazione epica c’è anche un aspetto profondamenteumano della vita di questo eroe lughese della Grande Guerra.La novità di questo di questo libro, l’aspetto più importante, è la ricostruzione degli avvenimenti che riguardanoil mistero della morte di Francesco Baracca: chi lo ha abbattuto? Si èsuicidato? È stato abbattuto da un aeroplano nemico? Queste sono le domande chetutti si sono sempre poste.L’autore, Mauro Antonellini, Conservatoredel Museo “Francesco Baracca” di Lugo di Romagna,ha scelto di andare al fondo di questi interrogativi attraverso una sortadi storia documentata: vuole fare conoscere questa misteriosa vicendaattraverso i documenti dell’epoca (riprodotti integralmente) e i racconti deitestimoni oculari.“Ho cercato di introdurre illettore nel clima di quei giorni – spiega l’Autore – attraverso gli articoliscritti da importanti cronisti dell’epoca, come Antonio Beltramelli e GinoPiva: oltre ad essere di pregio giornalistico, ci riportano, con un trasporto emotivo straordinario, al sentimento diuna Italia in guerra, incerta del proprio destino. Fattied emozioni corredati da più di cento fotografie, molte delle quali inedite e altre rare, che hanno la stessa valenza e forza narrativadei documenti, in quanto rappresentano visivamente quegli avvenimenti.” Attraverso la ricostruzione degli eventi, l’autoreformula la sua ipotesi sulladinamica della mortedi Francesco Baracca. Una ricostruzione diversada quelle formulate fino ad oggi, che non pretende di essere la verità, ma che, seria e documentata, cerca di fareluce sul mistero della morte di Francesco Baracca. Un mistero che permane, ma forse diviene un po’ meno “misterioso”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui