Ancora un incendio ad un impianto fotovoltaico. Questa volta ad una civile abitazione. È successo in via Giuseppe Raffaelli a San Vittore, sul tetto di una palazzina, che fa parte di un complesso di sei di costruzione abbastanza recente. L’allarme è scattato attorno alle 17.15. Quando sul tetto della casa si sono sviluppate le fiamme visibili anche da molta distanza. Dai primissimi accertamenti pare che ad innescare il rogo possa essere stato il mal funzionamento di una centralina. Che ha portato via con sé i pannelli fotovoltaici ed in breve tempo ha danneggiato anche tutto il tetto della casa. I lavoro del 115 è stato lungo (circa 5 ore) anche perché serviva circoscrivere le fiamme in maniera che non danneggiassero anche le abitazioni vicine. I danni sono ingenti ed in corso d’accertamento. Si tratta del secondo incendio simile in questi giorni. Domenica a Rullato di Sarsina un mal funzionamento ha causato il rogo di un capannone agricolo con danni per circa 200 mila euro. Da registrare in serata un episodio increscioso. Il giornalista del Corriere Romagna inviato sul posto per l’accaduto aveva appena concluso il proprioreportage fotografico quando è stato affrontato prima verbalmente poi fisicamente da una persona residente nella zona a ridosso dell’incendio. L’intento dell’aggressore era quello di impedire al reporter di lavorare. Si è reso necessario l’intervento dei carabinieri a soccorso del giornalista. I militari hanno identificato tutti i presenti e raccolto le testimonianze sull’accaduto.

Argomenti:

fotovoltaico

incendio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *