Forlivese del “Fridays” dal papa: “Attento all’ascolto”

«Fate chiasso», con queste parole, sabato, Papa Francesco ha salutato una delegazione di ragazzi, tra cui il forlivese Giacomo Zattini in rappresentanza del movimento Fridays For Future Italia, che lo hanno potuto incontrare.

L’appuntamento privato si è tenuto nella sala Clementina con un gruppo di cinquanta giovani dell’Earth Day, i quali rappresenteranno l’Italia alla Cop Giovani di Milano, e il ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani. «Mi sono proposto e la mia candidatura è stata accettata, soprattutto dopo che a Forlì è stato fatto un lavoro capillare di sensibilizzazione in quanto ai cambiamenti climatici – spiega il diretto interessato, Giacomo Zattini –. In città abbiamo aperto un dialogo con la chiesa e lo stesso vescovo Livio Corazza ha sposato la causa consentendo di appendere lo striscione sul campanile di San Mercuriale».

Il Papa ha poi dialogato con l’attivista forlivese, che gli ha consegnato la “Lettera agli adulti” di Fridays For Future Italia. «Il Pontefice è stato molto disponibile e molto attento all’ascolto – racconta Zattini –. Questa lettera, che è stata letta anche a Forlì durante la Messa celebrata in occasione dello sciopero globale per il clima di venerdì scorso, invita all’unità, in un momento storico in cui giovani e adulti devono stare dalla stessa parte». Un incontro che rimarrà sicuramente impresso nella memoria del forlivese.

«Sto ancora elaborando l’accaduto – scherza Zattini –. Ad ogni modo, a nome di tutti ho chiesto a Papa Francesco di fare sua la lettera e leggerla pubblicamente per spingere gli adulti del mondo, soprattutto coloro con ruoli di potere, ad agire con urgenza per il clima. Il pontefice, più di tutti, ci auguriamo possa far valere il suo ruolo di guida globale anche in vista dell’appuntamento di Glasgow, al quale probabilmente parteciperà». Intanto i Fridays For Future Forlì stasera, alle 20.30, organizzano in via Valverde 15 un’assemblea per decidere i prossimi passi ed accogliere i nuovi arrivati nel gruppo degli attivisti.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui