Forlimpopoli: Segavecchia, una gioiosa manifestazione di pace

Lo scorso fine settimana, a Forlimpopoli è iniziata nel migliore dei modi l’edizione 2022 della Segavecchia e non sono mancati riferimenti alla pace in Ucraina e nel mondo. L’edizione della rinascita, come è stata ribattezzata, è ufficialmente partita e il primo weekend non poteva andare meglio: centinaia e centinaia sono state le persone che da ogni parte della Romagna si sono riversate nel centro di Forlimpopoli per salutare la partenza dell’antica festa che quest’anno assume un sapore molto particolare. L’antica festa di Quaresima è tornata ad animare le vie e le piazze del centro storico della cittadina romagnola con un fitto programma, pensato per soddisfare i gusti di tutti: eventi culturali e sportivi, mostre, musica, sfilate, giochi, prelibatezze culinarie e tanto altro.
In definitiva la tradizione si coniuga con la voglia di ricominciare. Dopo due anni di pausa, resi difficili dalla pandemia che ha imposto il fermo forzato, tanta era la voglia di ritrovarsi insieme per fare festa e così è stato!

“Nonostante il maltempo nella mattinata – dichiara Mirco Campri, presidente dell’Ente organizzatore – , il pomeriggio si è subito animato e c’è stata l’attesa numerosa partecipazione. Complessivamente siamo soddisfaatti per questa ottima ripartenza. E’ anche vero che le limitazioni imposte dalla prevenzione anti Covid non ci hanno consentito di ripartire al 100%, ma questo è uno sprone per fare sempre meglio e incominciare a pensare subito al 2023″.

Sicurezza è la parola d’ordine. Sia dal punto di vista Covid sia da quello della safety security, tutto è stato organizzato e coordinato per fare in modo che la manifestazione si svolga nella massima sicurezza e nel pieno rispetto delle norme vigenti, con uso non obbligatorio ma consigliato della mascherina.

Come nelle passate edizioni, la Segavecchia 2022 propone un programma ricco di eventi che hanno preso il via domenica 3 aprile con il mercatino degli Ambulanti in Fiera in via Veneto, la polentata in piazza Fratti, l’esibizione del gruppo storico “Brunoro II” e il proseguimento del torneo di calcio allo stadio. Proseguono la mostra pittorica a Casa di Paola, in via A. Costa 22, il torneo di calcio della Segavecchia allo stadio “G. Filippi” e l’esposizione della Collezione Guzzi Brunelli in viale Roma 32.

La settimana che inizia sarà molto intensa. Lunedì 4, martedì 5 e mercoledì 6 aprile torna la “Giornata del ragazzo” con promozioni al Luna Park. “Oltre a tutte le iniziative riportate a programma” – sottolinea il presidente Mirco Campri – “anche quest’anno la Segavecchia ripropone le tre ‘Giornate del ragazzo”, offerte dall’Ente Folkloristico in collaborazione con i gestori del Luna Park, in cui i giostrai mettono a disposizione dei bambini, divisi per fasce di età, biglietti omaggio e sconti alle attrazioni. Grazie a questi ticket sarà possibile usufruire, a seconda delle attrazioni, di un giro o di una riduzione di prezzo. In tal modo tutti i bambini potranno godere di quel momento di svago tanto atteso da più di due anni. Questo è lo spirito con cui quest’anno è stata lanciata questa iniziativa: perché la Segavecchia è innanzitutto la festa dei bambini”.

Tra gli eventi infrasettimanali in programma due sono particolarmente importanti, entrambi a ingresso libero. Martedì 5 aprile, alle ore 20.45, presso la Sala Consiliare, in piazza Fratti, si terrà la prima presentazione del libro “Guida di Forlimpopoli” a cura di Marco Viroli e Gabriele Zelli, foto di Fabio Casadei. Dopo il saluto di Milena Garavini, Sindaco di Forlimpopoli, l’incontro sarà coordinati da Paolo Rambelli, Assessore alla Cultura del Comune. Ingresso libero.
Venerdì 8 aprile, alle ore 20.45, presso il Teatro “G. Verdi”, verrà proiettato il film documentario “Voglio correre: un’avventura nell’impossibile” di e con il dott. Costa e la partecipazione di personaggi del mondo sportivo internazionale.

Il weekend di chiusura, caratterizzato dal mercatino degli Ambulanti in Fiera, culminerà domenica 10 aprile nel gran finale con i corsi mascherati e la passeggiata della Vecchia. Come di consueto, la festa raggiungerà l’apice domenica sera con l’estrazione della tombola con in palio ricchissimi premi e, a seguire, con il taglio della Vecchia che avverrà, al termine della sfilata notturna. Il grande spettacolo si svolgerà in un vorticoso gioco di luci, colori e sorprese che terminerà con lo strabiliante “Incendio della Rocca”, accompagnato da suggestive e straordinarie coreografie pirotecniche e musicali.

Per concludere Mirco Campri ci regala un assaggio di quello che, da sempre, è il momento più atteso dei festeggiamenti della Segavecchia: “Punto centrale della Segavecchia è sempre la sfilata notturna della Vecchia e lo spettacolo pirotecnico con cui si chiude la festa. La sera di domenica 10 aprile, dopo essere stata sottoposta a un simbolico processo sulla piazza, la Vecchia verrà segata e dal suo interno cadranno palloni, giocattoli, caramelle e dolciumi che verranno distribuiti ai bimbi presenti. A conclusione di tutto, come ogni anno, vi sarà il grande spettacolo pirotecnico in piazza, reso possibile grazie al contributo dei giostrai. Ma non vogliamo dare altre anticipazioni. Vi aspettiamo allora tutti a Forlimpopoli per festeggiare con noi la Segavecchia 2022, l’edizione della rinascita!”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui