FORLIMPOPOLI. I Carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Meldola, insieme alla stazione di Forlimpopoli, hanno arrestato un 41enne con le accuse di maltrattamenti in famiglia, lesioni, violazione di domicilio, danneggiamento e rapina impropria. L’uomo, ipotizzando un tradimento della compagna 25enne, l’ha affrontata una sera. Ne è nata una lite nel corso della quale il 41enne ha colpito con calci e pugni la donna. Non contento le ha rubato il telefono cellulare, controllato i messaggi contenuti, poi la mattina seguente si è introdotto in casa della ragazza da una finestra, aggredendola verbalmente e fisicamente, provandole piccole ferite all’avambraccio con un paio di forbicine, spegnendole addirittura una sigaretta sul viso, picchiandola ancora con calci e pugni. Le grida hanno permesso a una vicina di chiamare i Carabinieri che quando sono arrivati non hanno trovato l’uomo, rintracciato solo più tardi e arrestato.

Argomenti:

carabinieri

Forlimpopoli

maltrattamenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *