Forlimpopoli, Festa Artusiana: il programma di sabato

L’ultimo sabato della Festa Artusiana 2021 inizia già alle 16 alla Chiesa dei Servi (in via Costa) con la presentazione del libro di Maurizio Bertelli “Storie folk”, il folk revival nell’Italia settentrionale e centrale raccontato dai protagonisti”. Inoltre l’autore presenta i risultati del sondaggio realizzato dalla Scuola di Musica Popolar: “Conosco Forlimpopoli grazie alla musica popolare”. A seguire la cantante Giovanna Marini, una delle massime ricercatrici etnomusicali e folkloriste italiane, presenta insieme a Susanna Cerboni “A sud della musica – la voce libera di Giovanna Marini”, un film sulla musica, un film sul Meridione, un film sulle donne, un film sulla libertà…
Alle 19, sempre a Casa Artusi, presentazione del libro di Luca Cesari “Storia della pasta in dieci piatti. Dai tortellini alla carbonare”, Il saggiatore, 2021.
All’arena centrale di Piazza Fratti alle 19, “Mangiare oggi, ieri e domani”, workshop di TimeOFF, associazione di giovanissimi legati al tema ambientale. Tre diversi rappresentanti della cucina del presente, del passato e del futuro a confronto sullo stretto rapporto tra gastronomia e tutela dell’ambiente.
Alle 20 in Piazza Pompilio “Grandi Chef interpretano Artusi” show cooking con lo Chef Maurizio Urso, presidente dell’Accademia Italiana Italcuochi ed Executive Chef al ristorante “Datterino” presso “Scilla Maris Charming Suite” a Noto. La sua cucina è un racconto a 360° della Sicilia.
Sulla Rocca Ordelaffa, dalle 21 alle 23 le proiezioni sui torrioni di immagini dei tesori nascosti di Forlimpopoli.
All’Arena Centrale di Piazza Fratti alle 21.15 il film documentario “A sud della musica – la voce libera di Giovanna Marini”, a cura della Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli in occasione del …. Festival di Musica Popolare.
In piazza Artusi (ovvero Garibaldi), per le “Città dei sapori” sarà possibile degustare il tortello amaro di Castel Goffredo e il malfatto di Carpenedolo, accompagnato dai vini dei Poderi Damì presso lo stand dell’AVIS.
Prosegue infine la vendita della moneta dedicata alle eccellenze enogastronomiche dell’Emilia Romagna presso l’apposito stand in piazza Artusi dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui