Contrariati per una contravvenzione Covid19, aggrediscono i carabinieri e vengono arrestati per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Mercoledì scorso nelle prime ore del pomeriggio a Forlimpopoli i carabinieri del Radiomobile di Meldola, durante un controllo hanno fermato un auto con due persone a bordo, per raccogliere le previste dichiarazioni degli occupanti che fin da subito si sono mostrati infastiditi al controllo. I due uomini, di 59 e 21 anni, entrambi pregiudicati, erano sprovvisti di mascherina e hanno fornito versioni palesemente contrastanti sul motivo del loro spostamento. Inoltre, contrariamente a quanto disposto dal vigente Dpcm, il passeggero anziché essere trasportato sui sedili posteriori era intento a bere una birra, seduto sul sedile anteriore lato passeggero senza rispettare quindi le distanze di sicurezza. A quel punto i militari hanno deciso di proseguire i controlli nella Stazione dei Carabinieri più vicina al fine di procedere ai necessari approfondimenti informativi, ma all’improvviso i due hanno innescato la marcia e sono fuggiti in direzione Cesena. Subito raggiunti e fermati con l’ausilio di una pattuglia della Divisione Anticrimine della Questura Forlì, sono stati condotti alla Stazione Carabinieri di Forlimpopoli. Qui sono stati informati che sarebbe stata elevata la contravvenzione amministrativa prevista per la violazione in materia di contrasto all’epidemia Covid 19 ed, a quel punto, i due sono andati in escandescenza proferendo frasi ingiuriose nei confronti dei militari e successivamente spintonandoli e colpendone uno con un pugno al volto. I due sono stati quindi arrestati per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali e attualmente sono sottoposti agli arresti domiciliari.

Argomenti:

carabinieri

Covid-19

Forlimpopoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *