Forlimpopoli aderisce alla rete delle città sane

In occasione della seduta consigliare del 22 marzo, il Comune di Forlimpopoli ha deliberato di aderire alla rete delle “Citta’ Sane – OMS”.

“Questo progetto – si legge nella nota del Comune – è stato promosso dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), che lavora direttamente con i Governi locali, tramite il suo Centro per la Salute Urbana ed una rete di città (per l’appunto le Città Sane), per supportare i Paesi nel promuovere la concezione e la consapevolezza della salute pubblica, sviluppare le politiche locali per la salute e i programmi sanitari, prevenire e superare le minacce ed i rischi per la salute, anticipare le sfide future per la salute.

Tre punti fermi

Il Progetto Città Sane nasce per aiutare le città a perseguire concretamente questi obiettivi. Il quadro di riferimento è quello definito dalla Carta di Ottawa del 1986, in cui venne ridefinito il concetto di salute e su questo l’OMS punta, orientando l’attività su tre punti fermi:

• l’integrazione tra le politiche di gestione diretta della salute e le politiche strategiche che appartengono ad altri settori dell’attività amministrativa;

• la promozione di uno sviluppo della città fondato sull’equità, sulla sostenibilità e sull’attenzione alla persona, al suo valore e alle sue esigenze;

• la partecipazione dei cittadini alle scelte politiche che hanno un effetto concreto sulla loro vita.L’impegno delle Città Sane è quindi quello innanzitutto di promuovere la salute a punto centrale delle proprie politiche, dimostrando di non subire gli eventi e il progresso, ma di essere in grado di guidarli in funzione della promozione della qualità della vita dei cittadini.

Progetto nato nel 1995

In Italia, il progetto Città Sane è partito nel 1995 come movimento di Comuni per poi diventare nel 2001 Associazione senza scopo di lucro, e oggi i Comuni che fanno parte della rete sono oltre 70.Le attività promosse nell’ambito del Progetto Città Sane – OMS sono ideati, definiti e co-progettati in stretta collaborazione con Aziende Sanitarie, Amministrazioni Pubbliche, Università, Scuole, Associazioni di categoria e volontariato, realtà economiche e produttive pubbliche e private interessate al tema della promozione della salute, con partenariati attivati secondo le esigenze e le finalità delle azioni.

Già per il 7 aprile, ad esempio, la Rete Italiana Città Sane – OMS si farà promotrice delle iniziative che i singoli Comuni aderenti organizzeranno per il Worls Health Day 2022 lanciando anche una campagna Instagram a cui tutti possono partecipare pubblicando una foto che mostra cosa significa per leu vivere su un pianeta sano, hashtag #HealthierTomorrow.Forlimpopoli ha ricevuto l’invito ad aderire da parte della Prof. Daniela Lucangeli, punto di riferimento per quella che vuole essere una “comunità educante” sotto tutti i punti di vista.

“Tante sono state, sono e saranno le iniziative per educare e crescere assieme in una cittadinanza attiva e consapevole. – spiegano il sindaco Milena Garavini e l’assessore ai Servizi Sociali Elisa Bedei – basti pensare alla festa dell’albero, ai grandi convegni di formazione, alla promozione della lettura fin da piccolissimi che sono cavalli di battaglia e fiori all’occhiello della nostra città. L’adesione alla rete è una grande occasione per condividere buone pratiche e offrire opportunità culturali, ambientali, sociali e di salute in senso lato a tutti i nostri cittadini. Siamo molto contenti di essere stati accolti in questo gruppo straordinario e siamo pronti a fare la nostra parte”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui