Forlì, via libera al Regolamento dei Quartieri

Un anno e mezzo di faticosa e contrastata elaborazione, una discussione fiume in consiglio comunale, ma alle 20.30 di ieri il nuovo Regolamento dei Quartieri che ridisegna le modalità e gli organismi della partecipazione civica sul territorio ha visto la luce. In una vicenda contraddistinta da continui cambi di orientamento e dalla ricerca di una faticosa mediazione, le sorprese e le modifiche al testo non sono mancate sino all’ultimo istante utile prima del voto: quello che ha visto favorevoli i gruppi di maggioranza con l’aggiunta del Movimento 5 Stelle e astenute le opposizioni di centrosinistra. Sì, perché se l’impianto con la riduzione da 41 a 21 Comitati di quartiere e la creazione di 8 sovra-ambiti definiti Comitati territoriali è rimasto invariato, dopo 2 ore di dibattito sono arrivate due proposte di emendamento della stessa maggioranza.

Intantoin aperturadel consiglio comunale è stat ricordata la figura del sindacalista Luciano Lama a 100 anni dalla nascita (avvenuta il 14 ottobre 1921) del primo segretario della Camera del Lavoro unitaria di Forlì e più longevo segretario confederale della Cgil nazionale della storia.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui