Forlì. Via ai lavori alle scuole Peroni e Querzoli

Potranno iniziare l’anno scolastico 2022-2023 in ambienti riqualificati, tornando a fare attività fisica in una palestra rinnovata dal suo corpo centrale agli spogliatoi ed entrando fattivamente a scuola da un ingresso sistemato dalla “p” di pavimentazione alla “c” di cancello.

L’amministrazione comunale ha provveduto all’affidamento dei lavori di manutenzione straordinaria della scuola primaria “Duilio Peroni” di via Castel Latino a Vecchiazzano e della materna “Querzoli” di via Peroni a pochi metri da via Decio Raggi. A ottenere il duplice incarico è stata la ditta forlivese “Edil Meks” di via Cassirano che inizierà ad approntare i cantieri già entro la fine del mese per poi portare a compimento i lavori in tempo per l’inizio delle lezioni a settembre. Una buona notizia, dunque, per le famiglie di tanti bambini che da tempo avevano segnalato al Comune, attraverso il comitato genitori, la necessità di interventi di riqualificazione. L’assessorato ai lavori pubblici se ne è fatto carico e, attingendo al budget annuale di 200mila euro stanziato per le manutenzioni negli edifici scolastici, ha messo a disposizione 46mila euro per i due interventi: 30mila saranno destinati alla “Peroni” e 16mila alla “Querzoli”.

La scuola elementare di Vecchiazzano era già stata interessata due anni fa da lavori di sistemazione del tetto della palestra, mancava però, tutto l’interno che necessitava di un profondo adeguamento. «Rifaremo praticamente tutto – spiega Gianluca Foca, dirigente del servizio edifici pubblici –. Dovremo effettuare la demolizione dei pavimenti delle vecchie docce e servizi igienici e poi fare tutto nuovo, compreso i rivestimenti, gli impianti, gli spogliatoi e le tinteggiature di questi ultimi. Dentro la palestra il lavoro sarà soprattutto sulle finiture e sui muri, ma alla fine si avrà una struttura moderna e rispondente ai bisogni degli studenti».

I bambini che, invece, faranno accesso alla scuola materna “Querzoli”, potranno avere un impatto, anche visivo, più gradevole. Estetica, funzionalità e sicurezza si uniscono nella sistemazione di tutto l’ingresso dell’istituto. «Era necessario mettere mano alla pavimentazione sconnessa e degradatasi negli anni, così come rifare le recinzioni, i muri che le reggono, i cancelli d’ingresso. Non sarà un intervento costoso, ma era assolutamente indispensabile». Soprattutto sono opere che si svolgeranno interamente nel periodo estivo, permettendo agli alunni di fare regolarmente attività in palestra da settembre. «L’affidamento è già stato fatto e in questi tempi difficili, contrassegnati dall’aumento dei prezzi e dalla difficoltà a trovare ditte interessate alle nostre gare d’appalto, poter avviare i cantieri entro giugno è una boccata d’ossigeno per tutti» conclude Foca.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui