Vendevano prodotti come se fossero medicinali anti – Covid: è quanto hanno scoperto i finanzieri del Comando Provinciale di Forlì durante un controllo in un emporio etnico del capoluogo. Il servizio nasce durante un normale controllo in materia di disciplina prezzi, allorquando le Fiamme Gialle hanno notato la presenza di alcune confezioni riconducibili a farmaci e medicinali, asseritamente utilizzabili per il trattamento delle conseguenze del coronavirus, esposti per la vendita nelle vicinanze della cassa. Gli approfondimenti ed i riscontri immediatamente effettuati, in collaborazione con l’Agenzia italiana del farmaco (AIFA), permettevano di stabilire velocemente che i prodotti non avrebbero potuto essere immessi in commercio in Italia poiché non autorizzati dal predetto ente. Pertanto i finanzieri hanno provveduto a sequestrare tutte le confezioni (giunte via posta dalla Cina) e a denunciare il titolare dell’impresa alla locale Procura della Repubblica, per aver abusivamente esercitato la professione di farmacista e per aver messo in commercio prodotti medicinali non autorizzati.

Argomenti:

covid

Forlì

Guardia di Finanza

medicinali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *