Forlì, Vecchiazzano: doposcuola e sport per bimbi, l’impegno di tutta la comunità

Le realtà di Vecchiazzano fanno squadra per offrire ai bambini della scuola primaria Duilio Peroni e alle loro famiglie, attività quotidiane pomeridiane. Non solo corsi sportivi ma anche di studio, come l’apprendimento delle lingue straniere o il sostegno per lo svolgimento dei compiti. «Il nostro intento principale – spiega Orsola Tartaglione, insegnante della scuola primaria di Vecchiazzano “Peroni” – era quello di dare delle opportunità in più ai bambini del territorio». Nasce così l’idea di coinvolgere associazioni e realtà che operano già nel quartiere incassando l’interesse da parte di tutti: «Per quanto riguarda le associazioni sportive – racconta –, abbiamo una collaborazione consolidata da tantissimi anni con diverse realtà per la pratica di calcio, basket e della ginnastica ritmica. Per questo loro sono stati i primi interlocutori ai quali ci siamo rivolti e si sono resi subito disponibili». Dal momento che il calcio si pratica nel campo sportivo dietro la scuola, serviva però qualcuno che potesse accompagnare sul posto i bambini in modo da andare incontro anche alle famiglie che lavorano e non riescono ad andare a prendere i figli per poi riportarli. «Ci siamo rivolti all’associazione di quartiere che si è data disponibile. Molti volontari sono nonni che, dal prossimo anno, verranno tutti i giorni a prendere il gruppo dei bambini che vanno a calcio. Li accompagneranno, li assisteranno durante i cambi e il momento della merenda per poi affidarli agli allenatori». Non solo sport ma anche una serie di attività ricreative e laboratoriali tra le quali scegliere: «Si potrà frequentare il corso di inglese – semplifica l’insegnante – e una mamma della scuola, titolata a farlo, si è resa disponibile invece per condurre i laboratori di arte del riciclo che si terranno una volta a settimana. Abbiamo coinvolto anche un maestro di scacchi perché si è visto che la pratica di questa attività può avere un’ottima ricaduta in termini di attenzione e concentrazione nei ragazzi». I genitori che rientrano tardi dal lavoro avranno la possibilità di tenere impegnati i figli fino a sera: «La cooperativa sociale “l’Accoglienza” che gestisce anche il centro educativo “Villa Gesuita” – continua Tartaglione – ha già attivato un servizio di aiuto compiti al campo sportivo. Vengono a prendere i bimbi all’uscita dalla scuola e li conducono al centro sportivo dove vengono aiutati nello studio. È anche attivo un servizio che si chiama “ti accompagno” che prevede la presa in carico dei bambini, attraverso un pulmino, a Vecchiazzano fino a villa Gesuita. Qui, gli scolari svolgono prima le attività di studio e dopo i laboratori artistici, teatrali e di intrattenimento con educatori qualificati». Molte di queste offerte sono già oggi attive ma il cartellone completo delle iniziative messe in campo sarà completo a partire dal prossimo anno scolastico. Tali possibilità non sono ad appannaggio esclusivo degli scolari della scuola “Peroni” ma aperte a tutti i bambini. «Laddove ci fosse molta richiesta – conclude – la priorità sarà data ai bambini della Peroni e a quelli dell’Istituto comprensivo statale numero 7 poi, successivamente, a tutti gli altri».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui