Forlì, “vandali e degrado al chiostro di San Mercuriale”

Raffaele Acri, vice coordinatore del quartiere Resistenza, denuncia un atto vandalico nel chiostro di San Mercuriale. “La mia attenzione passando nel chiostro di san Mercuriale è stata attirata da un cavo della corrente elettrica evidentemente divelto che penzolava davanti alla targa che ricorda Don Pippo. E’ stato naturale guardando le condizioni attuali del chiostro deturpato dagli atti di vandalismo pensare al sacrificio offerto dal sacerdote che l’aveva salvato dai tedeschi, professando successivamente quella educazione tra i giovani che evidentemente manca”.

“Comprendo che il chiostro debba essere sempre accessibile – continua Acri – ma onestamente adotterei un sistema per chiudere l’accesso nelle ore serali e notturne oppure anche il restauro che si spera possa essere adottato presto, sarà un inutile sforzo ed investimento – conclude -. Forlì sicuramente brilla, ma al momento non riesce a proteggere i preziosi monumenti della città e se sarà necessario rinunciare ad una fruizione libera, risulterà certamente più accettabile che assistere alla loro incivile profanazione”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui