E’ stato posto sotto sequestro il frigorifero dove erano conservate le dosi di vaccino Moderna andate perse in seguito al gusto dell’impianto. L’intervento dei Carabinieri dei Nas di Bologna all’ospedale Morgagni Pierantoni ha permesso di ricostruire le fase dell’allarme e il mancato accertamento da parte degli operatori. L’allarme per il guasto è scattato alle 22.38 ma non sarebbe stato girato dagli operatori addetti al controllo ai tecnici che avrebbero dovuto trasferire i vaccini Moderna in un altro frigorifero predisposto. Ottocento dosi sono andate perdute, circa 700 sono state iniettate entro le 12 ore previste dal Protocollo dopo lo scongelamento.

Argomenti:

carabinieri

carradori

mattia altini

Morgagni Pierantoni

nas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *