Forlì, vacanze condivise con i disabili

E’ in pieno svolgimento il Campo di Sappada, vacanza estiva condivisa fra sani e disabili, nata negli anni ’70 dall’intuizione dei sacerdoti don Mino e don Amedeo fondatori della parrocchia forlivese di San Paolo Apostolo. Nonostante la pausa di due anni imposta dalla pandemia, le adesioni sono state numerose, superando in pochi giorni la soglia dei cento iscritti. Se il grosso dei partecipanti è approdato sulle Alpi Carniche nel primo pomeriggio del 6 agosto, altri sono giunti e giungeranno successivamente: per tutti il riferimento cronologico è domenica 13 agosto, giorno del rientro in Romagna. Ad accogliere i partecipanti nella singolare vacanza caritativa, è il “Villaggio Dolomitico” di Piani di Luzza. Dotato di ben 600 posti letto a due passi dalle sorgenti del Piave, è attrezzato per ogni tipo di sport con un grado di accessibilità pressoché assoluto.

Servizio sul Corriere in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui