Forlì, un progetto per arginare il calo delle nascite

«Anche a Forlì da alcuni anni stiamo assistendo ad un calo delle nascite che è dato non solo da motivazioni economiche ma anche culturali. Per questo il progetto “Nuovi Nati&Nuovi genitori” vuole essere un piccolo incentivo alla natalità e a sostegno delle famiglie che si avventurano in questa esperienza bellissima ma anche complicata». I dati, per altro, parlano chiaro e indicano che i nuovi nati residenti a Forlì nel 2019 erano stati 808, 768 nel 2020 mentre sono solamente 521 dall’inizio di quest’anno. Non a caso il progetto prevede da un lato di informare i genitori sui servizi attivi nel territorio a sostegno delle famiglie, dall’altro donare un vero e proprio kit pensato per il bambino ma anche per le mamme e i papà. Questo dono verrà consegnato ai neo genitori durante l’incontro che viene organizzato una volta al mese per le famiglie a cui è nato un figlio il mese precedente, il 2 ottobre già 56 famiglie hanno aderito all’iniziativa. Il kit contiene un libro per piccolissimi da donare ai bimbi appena nati, per avere occasioni di lettura della famiglia e per stare assieme. Una guida locale di “Nati per leggere”, un progetto nazionale sostenuto, a Forlì, ormai un centinaio di ’lettori’ volontari” e si aggiunge una guida ai servizi “Primi mille giorni”, con i servizi e le risorse per i genitori di bambini in età tra zero e tre anni. «Sappiamo che i primi tre anni sono fondamentali per i bambini, sia per costruire relazioni sia dl punto di vista cognitivo – spiega Nadia Bertozzi del Centro per le famiglie -. Oltre 1.500 genitori all’anno aderiscono al percorso nascita. Esistono anche servizi come il “pass gravidanza e genitorialità” che, al costo di 5 euro, permette il parcheggio gratuito nelle strisce blu dal settimo mese di gravidanza fino al primo anno dei bambini. Quest’anno ne sono stati richiesti 190, in calo rispetto all’anno precedente». A tutto ciò, grazie alla collaborazione con Forlifarma, ai neo genitori verrà consegnata una shopper bag di benvenuto, del valore di circa 80 euro, contenente prodotti per neomamme e neonati offerti da aziende che hanno accettato di sostenere l’iniziativa. All’interno tettarelle, crema per le smagliature, detergenti e salviette e prodotti per prendersi cura dei propri bebè. «Il vero problema che sta alla base è che non si fanno più figli – conclude il sindaco Gian Luca Zattini -. Questa amministrazione mette al centro la famiglia, per cui cerchiamo in tutti i modi di far conoscere i tanti sostegni e le tante opportunità per i genitori che questo Comune offre».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui