I carabinieri della Sezione Operativa di Forlì del Comando Compagnia di Forlì hanno arrestato un senegalese di 27 anni residente nel Forlivese, incensurato, perché trovato in possesso di 39 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana e per resistenza a pubblico ufficiale – poiché, al fine di guadagnare l’impunità per il reato contestatogli ovvero per eludere le attività di controllo e di perquisizione, usava violenza nei confronti dei militari spintonandoli e colpendoli con delle gomitate. I militari operanti giunti all’altezza del distributore automatico di tabacchi tra la Via Caterina Sforza e la Via Trento, mentre erano impegnati in un’attività di controllo e perquisizione di un soggetto magrebino notavano un soggetto che stava acquistando un pacchetto di sigarette al distributore automatico. Lo stesso emetteva un forte odore di stupefacente del tipo marijuana, tanto da indurre in sospetto i militari che prontamente lo invitavano a fermarsi. Dopo essersi visto scoperto cominciava a spingere con forza uno dei militari facendolo cadere a terra, svincolatosi poi colpiva anche un altro militare che, con non poca difficoltà, riusciva comunque a contenerlo e bloccare. Si riusciva quindi ad ammanettarlo e condurlo in caserma ove veniva perquisito e trovato in possesso di 39 grammi di Marijuana già divisa in 9 dosi pronte per la cessione. Successivamente lo stesso veniva sottoposto ai rilievi foto dattiloscopici e dichiarato in stato di arresto. Nel processo per direttissima è stato condannato a 8 mesi pena sospesa

Argomenti:

Forlì

marijuana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *