Forlì. Sp2 Cervese, nuovo ponte sul Bevano

Giù il ponte in muratura esistente per creare un nuovo attraversamento stradale sul Bevano. In questi giorni è stato approvato il progetto esecutivo del nuovo ponte sul torrente Bevano in località Casemurate nel Comune di Forlì sulla strada provinciale Sp2 Cervese, attualmente un ponticello a struttura mista, muratura e calcestruzzo. La Provincia di Forlì-Cesena e il Servizio Tecnico di Bacino della Regione Emilia-Romagna hanno rilevato la necessità di adeguare il ponte, risalente agli anni ’60, al corso del fiume e alle sollecitazioni indotte dal traffico, anche pesante, che in quel tratto si avvicina ai 3 milioni di transiti all’anno.

«L’intervento, nel suo complesso, prevede la demolizione del ponte in muratura esistente, la costruzione di un nuovo ponte e l’adeguamento di via Cervese e via Bevano alla nuova costruzione – dichiara il Presidente della Provincia di Forlì-Cesena Enzo Lattuca –. È contestualmente previsto il ripristino e adeguamento dei fossi di guardia, la realizzazione del nuovo tracciato del fosso consorziale, la posa in opera di barriere di protezione laterale e il ripristino degli accessi privati esistenti. L’intervento interesserà 350 metri di strada a due corsie di larghezza pari a metri 3.50 ciascuna». A settembre si svolgerà la gara per l’individuazione della ditta che dovrà realizzare l’opera per l’esecuzione dei lavori. Sono previsti 120 giorni di cantiere.

«L’intervento sul Bevano, per un importo di 1.320mila euro, è finanziato dal ministero delle Infrastrutture con un programma straordinario per la manutenzione delle strade provinciali – aggiunge il presidente Lattuca – e si va ad aggiungere ai lavori di messa in sicurezza del Ponte della “Cioca” sulla Sp9, nel Comune di Sogliano al Rubicone, per un milione di euro che si concluderanno a settembre e al consolidamento del ponte a San Colombano a Meldola per 1,5 milioni per cui è previsto a giorni l’inizio del cantiere. La Provincia è competente su 518 chilometri di strade e 350 ponti: obiettivo del mio mandato in Provincia è recuperare in investimenti e manutenzioni di strade e infrastrutture gli anni di mancate risorse economiche per ammodernare e mettere in sicurezza il territorio».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui