Forlì, sono 113 le classi in quarantena

Da quando la scuola è ripresa in presenza, nel Forlivese sono 113 le classi per le quali l’Igiene Pubblica ha disposto la quarantena. Di queste, però, 60 stanno facendo tuttora ricorso alla didattica a distanza in quanto il periodo di isolamento non è ancora terminato, mentre si contano sulle dita di una mano quelle in cui sono presenti focolai, ovvero dove è stata confermata la positività di almeno due alunni. «Il massimo provvedimento viene disposto più che altro in via precauzionale, ciò non significa che la trasmissione del virus sia avvenuta a scuola – precisa la responsabile dell’Igiene Pubblica dell’Ausl Romagna, la dottoressa Raffaella Angelini –. Il numero delle classi in quarantena è la conseguenza delle nuove modalità di gestione per prevenire la diffusione del covid in ambito scolastico. In particolare, per effetto delle disposizioni regionali, il massimo provvedimento scatta in automatico alla positività di un solo studente. Dal 1 maggio, però, le regole sono cambiate ancora, ovvero alla presenza di un positivo la classe viene isolata precauzionalmente e al decimo giorno viene effettuato un tampone di controllo. In questo modo siamo in grado di intercettare eventuali nuove positività qualora si palesassero oppure, se l’esito dei test eseguiti nei compagni del primo caso fossero negativi, allora questi possono tornare in classe da subito e non attendere il quattordicesimo giorno di quarantena».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui