Forlì, sindacati in piazza ma allarme per il Centro commerciale

I sindacati Cgil, Cisl e Uil si sono ritrovati in piazza Saffi per celebrare il Primo maggio con i tre segretari territoriali di Cgil, Cisl e Uil, rispettivamente Maria Giorgini, Vanis Treossi ed Enrico Imolesi. Intanto le organizzazione sindacali lanciano l’allarme per la situazione occupazionale al centro commerciale “Puntadiferro”. “A seguito di segnalazioni pervenuteci in merito all’imminente abbandono da parte di alcune insegne commerciali dei locali situati all’interno del centro commerciale Puntadiferro, come Filcams CGIL, Fisascat CISL e Uiltucs UIL, ci siamo subito attivati richiedendo al Comune la convocazione di un tavolo istituzionale con presenza della direzione del centro, per esaminare la situazione e le conseguenti ricadute occupazionali. Purtroppo, con sorpresa ed amarezza, la direzione del centro commerciale in data mercoledì 28 aprile ha manifestato totale disinteresse alla partecipazione ad un eventuale tavolo di confronto. Pare inoltre che la direzione del Puntadiferro stia mettendo in atto una campagna di sensibilizzazione tra le catene commerciali qui presenti, volta ad una serrata simbolica per richiedere le aperture nei week-end. Se questo territorio vuole avere una prospettiva per il futuro, riteniamo che le relazioni sindacali siano lo strumento fondamentale per cercare di contenere e contrastare gli effetti della crisi che stiamo attraversando, salvaguardando così l’occupazione e la tenuta delle imprese ivi presenti, nonché il tessuto economico e sociale locale. Per questo giudichiamo grave ed irresponsabile il rifiuto della direzione del centro commerciale Puntadiferro in merito alla nostra richiesta di confronto coadiuvato dall’Istituzione Locale. Auspichiamo da parte della direzione di Puntadiferro un netto cambio di rotta”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui