FORLI’. Durante una festa di compleanno sono usciti dal locale e hanno imbrattato alcuni muri con scritte e simboli di carattere osceno e dissacratore, tra i quali spiccava la riproduzione di una svastica accanto alla scritta “ebrei” e la A cerchiata simbolo dell’anarchia. Cinque 13enni, età nella quale non sono imputabili, sono stati scoperti dalla Polizia di Stato nonostante si fossero allontanati dal luogo delle scritte, a San Martino in Strada. Ignari alcuni genitori che erano con loro nel locale. Di quanto accaduto verrà comunque informata la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Bologna. Il reato configurato è il “deturpamento o imbrattamento di cose altrui”, previsto dall’art. 639 del codice penale, aggravato dall’art. 604-ter dello stesso codice, che prevede l’aumento della pena nei casi in cui il fatto venga commesso “per finalità di discriminazione o di odio etnico, razziale o religioso”.

Argomenti:

ebrei

Forlì

polizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *