Forlì, inaugura la mostra “Civilization” ai Musei San Domenico VIDEO

Con 300 immagini di oltre 130 fotografe e fotografi provenienti da cinque continenti, torna a Forlì la fotografia internazionale ai Musei di San Domenico con “Civilization; vivere, sopravvivere, buon vivere”, la mostra che da sabato 17 settembre fino all’8 gennaio 2023 affronta temi del presente e del futuro del mondo contemporaneo, sempre più caratterizzato dalla interconnessione e dalla globalizzazione. La mostra è il racconto per immagini della civiltà planetaria del 21° secolo come grande impresa collettiva, capace di produrre innovazioni, scoperte e opportunità senza precedenti ma anche rischi e minacche alla sopravvivenza dell’umanità.

La mostra (a cura di William A.Ewing e Holly Roussel con Justine Chapalay) arriva a Forlì dopo le tappe di Seoul, Pechino, Auckland, Melbourne e Marsiglia.

«Il tema implicito di Civilization – dichiarano i responsabili del coordinamento dell’edizione forlivese Walter Guadagnini, Monica Fantini e Fabio Lazzari – è quello delle relazioni tra esseri umani e delle conseguenze inevitabili che ogni scelta individuale e collettiva è destinata ad avere in un contesto in cui gli individui vivono in modo sempre più interdipendente e interconnesso. Per questo Civilization rappresenta in modo paradigmatico la volontà di utilizzare il linguaggio universale e potente della fotografia come strumento prezioso per la riflessione che il festival del Buon Vivere propone sui temi della relazione come elemento centrale per la progettazione della società del presente e del futuro». 

La mostra è articolata in otto sezioni dedicate ad altrettanti temi, che permettono di affrontare una panoramica esaustiva e trasversale sulla contemporaneità e che nella formulazione proposta a Forlì si arricchisce di un focus inedito, che rende unica l’esposizione e ne completa l’analisi con un affondo che vede protagonisti i migliori nomi della fotografia contemporanea nazionale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui