Forlì, sabato i Lions Club si mobilitano a sostegno della Caritas

La pandemia non ha fermato e non ferma la solidarietà dei Club Lions che riproporranno una raccolta  di generi alimentari e altri prodotti da destinare a famiglie bisognose del territorio attraverso le Caritas delle Diocesi di Forlì-Bertinoro, Cesena e Rimini. Le socie e i soci del Lions Club Forlì Host, Forlì Valle del Bidente, Giovanni de’ Medici, Forlì Cesena Terre di Romagna e il Leo Club Forlì unitamente ai sodalizi Lions di Cesena, del Rubicone e della Valle del Savio, saranno presenti sabato 9 ottobre, con replica il 4 dicembre, davanti ai supermercati che hanno aderito all’iniziativa “Compra qualcosa in più. Dona la spesa alle famiglie in difficoltà”. Nell’occasione chiederanno ai clienti delle attività commerciali di acquistare qualche prodotto alimentare in più, da lasciare ai punti di raccolta, come pasta, olio, zucchero, riso, pelati, salsa di pomodoro, fette biscottate, cracker, farina, caffè, thè in bustine, marmellata, omogeneizzati, tonno, legumi in scatola, e prodotti vari: dentifricio, detersivo per i panni e per i piatti, shampoo, sapone liquido, saponette, pannolini per bimbo, assorbenti per donna. Il materiale sarà consegnato nel corso della stessa giornata alle Caritas interessate che avranno la possibilità di mettere a disposizione immediatamente quanto raccolto. 
A Forlì le attività commerciali che hanno aderito all’appello umanitario sono i supermercati Conad siti in piazza Falcone e Borsellino 2, via Bengasi 51, via Vassura 38 e via Regnoli 86, dove agli ingressi saranno presenti i soci Lions dalle ore 9 alle 13.
Nel corso della presentazione dell’iniziativa benefica, che si è svolta a Cesena presso la sede della locale Caritas, Giancarlo Agostini, presidente di zona A, seconda Circoscrizione Lions, Foster Lambruschi, responsabile dei service di zona, e Ivan Bartoletti Stella, presidente Caritas Cesena, hanno rimarcato come la perdurante crisi economica unita all’emergenza determinata dalla pandemia ha fatto aumentare il numero delle famiglie in difficoltà e ha peggiorato ulteriormente le condizioni di chi gia viveva in condizioni precarie. Si sono create situazioni di povertà che hanno coinvolto nuove categorie di persone fragili e vulnerabili a causa della perdita o della sospensione del lavoro proprio a causa dell’emergenza sanitaria. Si registra inoltre un aumento nelle segnalazioni dei problemi di occupazione/lavoro, di quelli economici, un incremento dei problemi familiari, di salute, anche in termini di disagio psicologico e psichico, e in termini abitativi. Ed è in base a questi elementi che i soci Lions hanno sentito la necessità di mobilitarsi nel tentativo di offrire un aiuto e indicare a tutte le realtà sociali la necessità di adoperarsi nella stessa direzione. 
Nelle edizioni passate di “Compra qualcosa in più. Dona la spesa alle famiglie in difficoltà” sono stati raccolti oltre 78 quintali di prodotti alimentari e non nel mese di settembre del 2020 e 48 quintali a maggio 2021, a dimostrazione di una grande solidarietà espressa dai cittadini che gli organizzatori sono certi non mancherà neppure in questa occasione. 
Per informazioni 3493737026.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui