Forlì, ruba una motozappa nella notte: arrestato 53enne

Lo scorso fine settimana la Polizia di Forlì ha arrestato un 53enne residente in un comune del circondario in quanto ritenuto responsabile di furto aggravato. L’arresto è stato convalidato dal Giudice che ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza con permanenza notturna nell’abitazione. Il processo è stato rinviato ai primi di giugno.

Nel corso del pattugliamento svolto dalle volanti dell’Ufficio prevenzione Generale della Questura, non è sfuggita agli agenti la presenza di un furgoncino già conosciuto in quanto in uso a soggetto nel mirino degli investigatori, lasciato in un parcheggio periferico cittadino assai distante dal luogo in cui risiede il proprietario. Il veicolo aveva le portiere posteriori aperte e presentava due assi appoggiate sull’asfalto e sul pianale, come fossero delle rampe per caricare qualcosa di pesante.

Gli agenti si sono appostati nelle vicinanze in attesa di verificare eventuali movimenti sospetti. Dopo circa mezz’ora la loro intuizione è stata premiata al momento in cui hanno visto sopraggiungere da una zona ortiva buia la sagoma di una persona che visto l’orario notturno si aiutava con una torcia a pile. La perquisizione ha permesso di trovargli indosso anche dei guanti e un oggetto di cui non ha saputo indicare la provenienza. Ripercorso il tragitto dal quale lo avevano visto spuntare, i poliziotti hanno trovato una recinzione tagliata e, poco distante, pronta per essere caricato nel furgone, una motozappa del valore approssimativo di 2500 euro. Seguendo ancora le tracce dello spostamento della motozappa è stato individuato un capanno di proprietà di un fruitore dei terreni ortivi della zona di via Montaspro, che presentava la porta scassinata. Il proprietario, rintracciato in breve tempo, ha riconosciuto la motozappa e l’oggetto trovato addosso al soggetto, denunciando che erano stati sottratti proprio dal suo capanno. Tanto è bastato per procedere all’arresto dell’individuo per flagranza di furto aggravato. Dopo avere trascorso una notte nella cella della Questura, l’uomo è stato condotto innanzi al Giudice che, una volta convalidato l’operato della Polizia Giudiziaria, ha deciso per l’applicazione della misura cautelare.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui