FORLI’. Anche a Forlì è alta l’attenzione per le persone che tornano dall’estero e che quindi dovrebbero restare 14 giorni in quarantena come indicato dalle norme in vigore se si rientra da specifici Stati e in base al momento in cui si è arrivati. Sono circa 250 i soggetti che l’Ausl Romagna indica come tornati in Italia e che segue perchè dovrebbero sottoporsi a tampone e comunque seguire la quarantena. Una procedura comune e affidata anche al senso civico delle persone. E forse proprio da qui nascono i problemi. Sono già diverse gli stranieri che senza troppi giri di parole, quando sono stati contattati dagli operatori dell’Ausl, si sono rifiutati di sottoporsi al tampone per verificare le proprie condizioni di salute e, in alcuni casi, hanno ammesso di non seguire il regime di quarantena, violando la procedura e continuando a fare la vita di tutti i giorni, incontrando persone e frequentando luoghi.


La procedura
Comportamenti incoscienti che vengono subito segnalati alla Prefettura di Forlì-Cesena che poi è incaricata di svolgere i propri accertamenti e valutare eventuali provvedimenti. Purtroppo i casi di persone rientrate dall’estero per motivi di vacanza o di lavoro e risultate poi positive al Covid-19 sono in aumento in questo periodo e proprio queste persone sono monitorate con particolare attenzione.
Il precedente
Già alla riapertura delle frontiere, nel mese di giugno, il “Corriere” aveva riportato la storia di un imprenditore che, tornato dall’estero dove vive, non aveva seguito un regime di isolamento fiduciario, incontrando familiari, amici, girando come se nulla fosse, rifiutandosi di sottoporsi al tampone una volta contattato dall’Ausl. In quel caso furono mandati anche i Carabinieri per convincerlo. In effetti risultò poi positivo al coronavirus, così come diversi suoi familiari. Un esempio di come la superficialità di qualcuno possa creare problemi all’intera comunità. Per questo l’Ausl tiene sotto costante controllo chi è rientrato ora dall’estero.

Argomenti:

coronavirus

Forlì

quarantena

vacanze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *