Ricoveri record. Raggiunto il picco, inizia la discesa

«Stiamo toccando il punto più alto nella storia della pandemia in Romagna: l’impatto che adesso il Covid ha sugli ospedali di tutto il nostro territorio non è stato mai riscontrato ed è molto superiore a quello che ha avuto durante la prima ondata: siamo, però, al picco, presto inizierà il calo anche dei ricoveri». È questa la fotografia scattata ieri dal direttore sanitario dell’Ausl Romagna, Mattia Altini.

Attualmente, a Forlì come in tutta la Romagna, si è giunti all’indice massimo di riempimento di tutti i reparti. Oltre 800 ricoveri dovuti al Covid, con la sanità privata convenzionata che è arrivata a dare in supporto sino a 350 posti letto, e 66 posti su 100 di terapia intensiva occupati. «Sono numeri spalmati in modo omogeneo su tutti gli ambiti territoriali, ognuno al momento conta circa 250 degenti positivi al virus – spiega Altini –. Annotando che il 18 marzo è stato raggiunto il picco dei contagi e che, da allora, è stata imboccata una pur lenta discesa, stimiamo che entro la prossima settimana diminuiranno anche i ricoveri».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui