Forlì, ricordate le 17 vittime del naufragio della barca Consolata

Nella serata di mercoledì 20 luglio si sono tenute a Bussecchio le iniziative in ricordo delle 17 vittime del naufragio della barca Consolata, avvenuto il 21 luglio 1946, una domenica, in seguito ad un fortunale che colpì la riviera romagnola e causò diversi altri morti. Le manifestazioni, promosse dalla Cooperativa Casa del Lavoratore di Forlì e dalla Cooperativa Casa del Pescatore di Cesenatico, hanno registrato un’ottima partecipazione di cittadini. Alla deposizione di una corona di fiori sulla lapide che riporta i nomi di quanti persero la vita in quella tragica giornata e al concerto commemorativo eseguito dal Trio Iftode, sono intervenuti: Gian Luca Zattini e Daniele Mezzacapo, rispettivamente sindaco e vice sindaco di Forlì, Giorgio Barlotti, presidente della Cooperativa Casa del Lavoratore, componenti del locale Comitato di Quartiere, diversi familiari delle vittime, Livio Farneti, unico superstite della comitiva di Bussecchio che 76 anni fa decise di passare una giornata al mare. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui