Forlì, “Questo è il tempo del coraggio, ecco perché apriamo una nuova palestra”

È un ulteriore passo verso la normalità, un segno di ripresa e di speranza. Così, nonostante le difficoltà legate alla pandemia, Simone Satanassi e Mattia Tumedei hanno deciso di mettere a frutto i propri studi e la propria esperienza per aprire una nuova palestra in via Pandolfa, 42. Il covid non li ha certo scoraggiati e, domani dalle 16 alle 18, inaugurano la sede di “Reborn Health & Sport”. «Anche il nome la dice lunga, per noi è una rinascita – raccontano i due titolari – . Avevamo in cantiere di partire già nel 2020, la pandemia poi ci ha bloccati. Durante il primo lockdown, ancora prima che la società si costituisse, abbiamo messo a frutto la nostra esperienza con lezioni online che hanno avuto un certo seguito per poi proporre il nostro modo di fare sport al parco. Dopo di ché il grande passo è arrivato in ottobre, di lì a poco le palestre sono state chiuse di nuovo. Ora eccoci qui, finalmente».

Reborn Health&Sport si identifica, quindi, nella promozione del benessere e della salute attraverso il movimento migliorando la qualità della vita, oltre che la performance sportiva. «Abbiamo pensato ad allenamenti funzionali di circa un’ora che possano raggiungere una forbice ampia di utenti, dai ragazzi fino agli adulti – spiegano Satanassi e Tumedei -. La nostra ambizione, oltre a volerci affermare come una realtà sportiva in cui ogni cliente è al centro (sono previsti, infatti, allenamenti singoli o in classi da 6 ad un massimo di 12 persone per poterli seguire meglio, ndr), è quella di diventare punto di riferimento per la preparazione atletica per gli atleti di diverse discipline e, quindi, supportare le realtà del nostro territorio». Un progetto ambizioso alla quale i due soci non hanno rinunciato e con tenacia stanno portando avanti. «Dopo aver visionato diversi spazi questa estate, questo è quello giusto per noi. Un po’ di paura e timore c’è, non sappiamo che accadrà più avanti ma ci siamo buttati. Ci vuole un pizzico di coraggio».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui