Proiettile di arma da fuoco sparato nella notte entra nella camera da letto di due ragazzine di 3 e 13 anni, per fortuna in quel momento non presenti nella stanza. Il colpo, dopo aver forato la finestra, si è conficcato in una porta. A sparare un vicino di casa, svegliato dall’allarme della sua abitazione e forse spaventato dalla possibile presenza dei ladri, che avrebbe preso l’arma e fatto fuoco. Un episodio inquietante quello avvenuto l’altra notte in viale dell’Appennino. A raccontarlo è il padre delle due ragazzine.

I particolari sul Corriere Romagna in edicola

Argomenti:

bambine

proiettile

sparò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *