Forlì, oltre un milione di euro in due anni per lo sport

Oltre un milione di euro di fondi comunali, più 85mila di contributi regionali: è l’importo, complessivamente pari a un milione 94mila euro nel biennio 2020-2021, degli interventi di sostegno economico alle associazioni sportive per fronteggiare l’emergenza-Covid.

Il dato è stato fornito all’incontro avuto dal vicesindaco Daniele Mezzacapo con la consulta comunale dello sport presieduta da Paolo Proscia. I sostegni, dalla primavera dello scorso anno, hanno riguardato 273 famiglie beneficiarie del voucher messo a disposizione attraverso le risorse della Regione, ma anche società sportive e associazioni dilettantistiche (44 complessivamente) utilizzatrici di palestre comunali: a loro sono andati 242,871 euro. Contributi per 200mila euro sono stati destinati anche a 23 gestori di impianti comunali e, per 62.121 euro, a 41 realtà che gestiscono palestre private.

Apprezzamento è stato dimostrato per lo sconto del 75% sull’utilizzo degli impianti sportivi pubblici nel periodo febbraio-giugno 2021 e che, sotto forma di decurtazione dei canoni e ristoro delle mancate entrate, ha portato a risparmi per 198mila euro alle associazioni sportive. A questi si aggiungono i 115,514 euro di costi di pulizia e sanificazione delle palestre sostenuti direttamente dal Comune, un’attività che proseguirà anche nel 2022 e che porterà a fine estate a uno sgravio pari a 233mila euro.

Durante l’incontro con la Consulta è stato, poi, fatto il punto sugli eventi di livello nazionale che Forlì ha ospitato negli ultimi due anni e su quelli che ha già messo in calendario per il 2022. «Sono stati 17 appuntamenti di primo livello, di grande richiamo e successo che hanno interessato tantissime discipline sportive come podismo, danza, pattinaggio, beach tennis, ciclismo, nuoto sincronizzato, duathlon, scacchi, atletica, tennis – dichiara Mezzacapo –. Per come il Comune li ha supportati e la città ha risposto, la stragrande maggioranza degli organizzatori ha già detto che tornerà a Forlì e a gennaio mi recherò in Regione, che sui grandi appuntamenti sportivi continua a puntare moltissimo, per ragionare assieme sul ruolo che la nostra città potrà ricoprire».




Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui