Forlì, oltre 40mila chilometri a piedi: Leoni fa il giro del mondo

Un passo dietro l’altro, per 1.342 giorni, e Stelio Leoni ha fatto il giro del mondo. Il “Forrest Gump” di Romagna, nato a Forlì 74 anni fa, continua a fare parlare di sé implementando ogni giorno, «che ci sia la pioggia o il sole, che faccia freddo e che faccia caldo», la collezione delle sue imprese. Stelio oggi vanta infatti un nuovo record: quello dei «40.112 chilometri, l’equivalente del giro del mondo» per 50 milioni di passi. Tutta strada macinata in quattro anni e sei mesi, consumando ben 26 paia di scarpe. «E le compro buone, eh – puntualizza l’arzillo camminatore – ma facendo una media di 700 o 800 chilometri al mese, cioè una trentina al giorno, non può che succedere così».

Niente Guinness

Risultati, numeri, di cui il signor Leoni va fiero e orgoglioso, che ammette, un po’ amaramente, di non poter però inserire nel Guinness dei primati «perché non ho comunicato l’impresa prima di iniziarla». «Per stabilire il primato – spiega – tutto deve essere certificato e validato, e nonostante io abbia sempre registrato tutto tramite il cellulare e il gps, non è sufficiente come prova». Tuttavia, a testimonianza delle imprese del “Forrest” romagnolo ci sono i ciclisti, gli automobilisti e i gli amici camminatori che ogni giorno lo incontrano per la strada e che ne celebrano i progressi con il suono del clacson o con i “mi piace” sulla pagina Facebook. «In tanti tifano per me – racconta – e questo mi dà la carica per andare avanti, insieme alla determinazione che mi spinge ogni giorno a battere nuovi record. È un po’ una sfida con me stesso».


Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui