Forlì, occhio alle multe: c’è il “Duathlon sprint”

Occhi al cielo per controllare le condizioni meteo, ma anche attenzione ai divieti di sosta e di transito che scatteranno già dalla mezzanotte di oggi. Tutto pronto per la seconda edizione del gara “Duathlon sprint città di Forlì” (partenza alle 11.15), a cui è stata abbinata la podistica non competitiva “W la mamma” (via alle 9.15), in programma domani. Per quanto riguarda il percorso ciclistico i divieti di sosta partiranno già dalla mezzanotte di oggi, per dare comunque tempo di liberare il percorso fino al termine della prova e riguarderanno piazzetta don Pippo, via Bonatti, via Gaudenzi, via dei Filarmonici, corso Mazzini, viale Vittorio Veneto (che rimarrà comunque aperto con transito consentito nei controviali), viale Italia, piazzale Porta Schiavonia e via del Portonaccio. Dalle 10 il divieto di sosta scatterà anche per il tratto interessato dalla prova podistica e quindi: corso della Repubblica, via Oberdan, via Giorgio Regnoli, Largo de Calboli. Oltre alla sosta sarà ovviamente proibito il transito lungo l’intero itinerario. A causa della non percorribilità delle vie interessate dalla gara l’invito ai residenti, in caso di necessità, è quello di lasciare la propria auto in sosta in zone limitrofe esterne al circuito. L’accesso e l’uscita per le zone interne al percorso di gara “ciclistico” dovrà avvenire da corso Garibaldi, seguendo le indicazioni riportate sulla segnaletica sistemata sul posto. Attenzione particolare, ovviamente, alle vie adiacenti al cuore cittadino. I residenti della zona adiacente al Tribunale potranno accedere e uscire da via Fratti (a doppio senso di circolazione), piazza XX Settembre, via Lazzaretto, via Cignani, via Arnaldo da Brescia. I residenti della zona di via Oberdan e via Cairoli potranno accedere alle proprie abitazioni da via Oberdan e uscire da via Cairoli, via Regnoli, con attraversamento verso via Ugo Bassi. Infine per i residenti delle vie Bruni, Baratti e Volturno, potranno entrare alle proprie abitazioni da via Miller e uscire da via Dall’Aste verso corso Diaz. La Polizia locale ha predisposto anche tre attraversamenti controllati tra via Oberdan, Cairoli e piazza XX Settembre.

Tutto il percorsodi gara si snodanel centro storico

La parte agonistica vedrà gli atleti sfidarsi su un circuito in centro storico di 1,250 chilometri da ripetere di corsa per 4 volte, poi altri 20 chilometri in bicicletta, allargando il percorso che comunque rimarrà entro il perimetro del centro storico, poi il gran finale di nuovo con il podismo. Il percorso podistico scatterà da piazza Saffi per attraversare corso della Repubblica, via Oberdan, via Regnoli, largo de Calboli per tornare in piazza Saffi, dove gli atleti inforcheranno la bici per percorre piazzetta don Pippo, via Bonatti, via Gaudenzi, via dei Filarmonici, corso Mazzini, porta San Pietro, viale Vittorio Veneto, viale Italia, porta Schiavonia, via del Portonaccio per ripercorrere il tracciato fino a piazza Saffi dove (dopo aver percorso il tragitto 5 volte) scatterà la parte podistica finale sul percorso originario, da ripetere due volte.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui