Forlì, niente corsa al vaccino dopo l’introduzione del green pass

«L’offerta supera abbondantemente la domanda». Sono le parole con cui Andrea Galeotti, responsabile della Direzione infermieristica di Forlì, oltre che coordinatore dell’hub vaccinale allestito in fiera, spiega in maniera diplomatica che la pronosticata corsa alla vaccinazione a seguito dell’entrata in vigore del green pass non c’è stata. «Avremmo dosi sufficienti per vaccinare un migliaio di persone tra prime, seconde e terze dosi, – spiega il responsabile infermieristico – mentre la somministrazione media oscilla dalle 300 alle 400 iniezioni».

Dalla scorsa settimana a oggi, i giorni “caldi” per via dell’obbligatorietà della certificazione verde per accedere ai luoghi di lavoro, non si è verificato infatti l’assalto ai centri vaccinali che la direzione di Ausl Romagna si aspettava. «Abbiamo registrato un leggero aumento – spiega Galeotti – ma ben sotto alle aspettative che ci eravamo prospettati». Che sia dovuto al fatto che a Forlì si registra la percentuale più alta di persone immunizzate di tutta l’area romagnola? «È possibile, – risponde il coordinatore dell’hub vaccinale – forse qui a Forlì le persone “impreparate” rispetto alla certificazione verde erano meno che in altri luoghi». Tuttavia, chi si mette in fila fuori dall’hub nel quartiere fieristico per ricevere la prima dose sono oggi in gran parte «persone tra i 30 e i 40 anni, lavoratori», chiarisce Galeotti.

In Emilia Romagna il numero dei casi registrati è 209, su un totale di 15.981 tamponi per una percentuale di nuovi positivi pari all’1,3%, valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati. In forte diminuzione il numero dei casi attivi, pari a 13.684, 512 in meno rispetto a domenica. Non scendono invece i ricoveri in Terapia intensiva che oggi sono I pazienti ricoverati in terapia intensiva che si mantengono stabili a 302, mentre quelli negli altri reparti Covid aumentano di sei unità.

A Forlì i posti letto occupati al Morgagni Pierantoni rimangono stabili a due, così come a Cesena, dove si conferma la presenza di una sola persona ricoverata.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui