Forlì, morto il manager Fabio Fabbri: gestì anche il Cesena Calcio

Si è spento ieri mattina dopo una breve malattia, il manager forlivese Fabio Fabbri, socio fondatore nel 2011, assieme ad Augusto Balestra, Sergio Serra e Mario Gardini, di Orienta Partners, la società forlivese specializzata nel supportare la direzione strategica e operativa delle imprese a livello locale, nazionale e internazionale. Orienta Partners una decina d’anni fa era entrata da protagonista anche nel mondo del Cesena Calcio, con l’allora presidente Igor Campedelli che si affidò a Fabbri e Balestra per la riorganizzazione aziendale di una società che stava mostrando le prime crepe che l’avrebbero portata verso il crac finanziaio. Nello scorso agosto, nell’inchiesta penale sul fallimento dell’Ac Cesena, la positizione di Fabbri e Balestra era stata archiviata. Fabbri, laureato in ingegneria gestionale e con precedenti e importanti esperienze manageriali nel Gruppo User, in Technogym, ai Cantieri del Pardo e alla società di consulenza e riorganizzazione aziendale Cegos, aveva 51 anni e sino all’ultimo ha ricoperto attivamente il ruolo direzionale anche alla Xed Consulting da lui fondata assieme alla moglie Marta oltre che in Orienta.

Una realtà che nel corso degli anni ha supportato la ripresa e il consolidamento aziendale di tantissime e importanti realtà tra le quali la forlivese Sidac, Bassini 1963, Virosac e PU Cosmetica-Passioneunghie, tutte realtà delle quali è stato consigliere o amministratore delegato. Una funzione fondamentale per superare tante crisi aziendali e riposizionarsi sul mercato grazie all’esperienza e ale grandi competenze do Fabio fabbri. Assieme ai suoi soci, poi, è stato fattore fondamentale nel supportare “FA srl” nel progetto che ha poi portato alla riapertura dell’aeroporto “Luigi Ridolfi”. Fabbri lascia i figli Riccardo e Anna di 21 e 18 anni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui