Forlimpopoli, la morte del 17enne Leonardo Mancuso: amici e prof sotto choc

Un risveglio pieno di lacrime per Forlimpopoli e Forlì. La notizia della morte del 17enne Leonardo Mancuso in un incidente stradale a Milano Marittima, tra via 2 Giugno e la terza Traversa Pineta ha gettato nello sconforto anche i tanti amici che con il ragazzo condividevano le giornate. La ragazza che era con lui, Elisabetta Casadei Turroni, anche lei 17enne, di Forlimpopoli, è ricoverata in prognosi riservata all’ospedale “Bufalini” di Cesena, nel reparto di Terapia intensiva. Leonardo frequentava la classe quarta dell’indirizzo Elettrotecnica dell’istituto tecnico industriale “Marconi” di Forlì. Ieri mattina tra i compagni, gli amici, i docenti, c’è stato un fitto scambio di messaggi e telefonate, tutte all’insegna dell’incredulità per quanto era capitato. «Leonardo era un ragazzo riservato – lo ricorda la professoressa di italiano Paola Bezzi – molto educato, che si era fatto ben volere da tutti. Ho saputo la notizia da un collega e mi sono subito messa in contatto con i rappresentanti della classe. I ragazzi fanno fatica da accettare quello che è successo. Stiamo parlando di una classe molto unita e affiatata, come non se ne vedono tante. Lui era inserito molto bene. Era sempre disponibile, parlava sempre con piacere delle due sorelline». Il ragazzo viveva a Forlimpopoli con la madre e il suo nuovo compagno, oltre alle due sorelle “acquisite”. Ha giocato a calcio nel Forlimpopoli. «I suoi amici e tutti noi siamo sconvolti – riprende la docente del “Marconi” –. La classe è molto legata e dovremo affrontare il problema di questa tragedia». Sono gravi, intanto, le condizioni della coetanea che era con lui in moto al momento dell’incidente.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui